Controlli nella ristorazione, carne e pesce in pessimo stato di conservazione. Sequestro e denuncia

I carabinieri della Stazione di Soriano Calabro, unitamente ai colleghi del Nucleo antisofisticazione e sanità (Nas) di Catanzaro e del Nucleo ispettorato del lavoro (Nil) di Vibo Valentia, hanno deferito alla Procura della Repubblica G. M. C., originaria del luogo, 61enne, proprietaria di un’attività di ristorazione in Soriano, responsabile di cattiva conservazione delle derrate alimentari.

Allo stesso tempo, all’interno del locale, è stato trovato un dipendente senza contratto: in quest’ottica i militari, ognuno per la parte di competenza, hanno sospeso l’attività e hanno elevato sanzioni fino a circa 11.000 euro sequestrando, nel contempo, circa 50 chili di carne e pesce in cattivo stato di conservazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.