Corpo di un neonato sepolto in un giardino, sospetti su una badante

L’incarico è stato affidato al medico legale Massimo Rizzo, e l’autopsia, sarà eseguita all’obitorio di Crotone. Servirà a chiarire se il piccolo possa essere nato o morto, o in alternativa, se contro quel bimbo ci sia stata l’intenzione di ucciderlo o di disfarsene.

Tra gli elementi emersi, quello del cordone ombelicale che il neonato presentava quando è stato ritrovato dalla badante dell’ultranovantenne, proprietaria dell’abitazione della quale fa parte il giardino. Una zona verde piuttosto difficile da raggiungere che si affaccia su piazza Pugliese ed è anche su questo elemento che i carabinieri di Cirò Marina, indagano.

Perchè quel giardino sarebbe stato difficilmente accessibile a persone diverse dai proprietari. Le indagini comunque, sono orientate sulle badanti precedenti dell’anziana e in particolare una, precedente a quella che ha invece rinvenuto il corpicino, sarebbe andata via dall’Italia lo scorso dicembre. Ma qualora dovesse essere così, sarà solo l’esame del Dna alla donna, dell’est Europa, a confermarlo. In attesa di capire come il piccolo sia deceduto, è stato aperto un fascicolo di indagine per infanticidio e occultamento di cadavere.

PAGINA CORRELATA
Scoperta raccapricciante, trovato il corpo di un neonato sepolto in un giardino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.