Il Cantante della Solidarietà dona alla Villa della Fraternità di Sant’Andrea Ionio 4 nuove carrozzine

Salvatore Ranieri, in arte “il Cantante della Solidarietà” dopo essersi esibito in concerto nel salone teatro della Villa della Fraternità di Sant’Andrea Ionio ha donato 4 nuove carrozzine destinate sia ai pazienti della Casa di Riposo che a quelli del Sant’Andrea Hospice.

Per festeggiare i suoi 20 anni di attività nel 2018 il Cantante ha lanciato un progetto che, grazie allo sponsor Groupe Tosca tec di Massimo Tolotta ed alla vendita del suo ultimo CD “Ricomincio da 20”, produzione a cura di Francesco Sottili e Mariarosa Della Martora , gli consente di donare ben 300 carrozzine a molte strutture assistenziali grandi e piccole in tutta Italia.

Anche la Fondazione Villa della Fraternità, ormai diventata una realtà molto articolata che offre al territorio oltre ai servizi di assistenza residenziale per anziani nella Casa di Riposo Villa della Fraternità, sua attività storica, anche servizi di assistenza domiciliare, prestazioni sanitarie nel Centro Medico “Nuova Calabria” e, da più di due anni, l’importante servizio di cure palliative residenziali nel Sant’Andrea Hospice.

Questa importante realtà sanitaria che si inserisce nella rete regionale delle cure palliative accoglie in regime totalmente convenzionato pazienti non più suscettibili di trattamento attivo.
Come è stato ricordato dalla Presidente Dott.ssa MarinaVoci e dalla Dott.ssa Dalmastri Francesca, Medico responsabile del Sant’Andrea Hospice, nello stile del Fondatore Don Edoardo Varano la Fondazione si sforza di accogliere gli anziani nella Casa di Riposo ed i pazienti nel Sant’Andrea Hsopice facendoli sentire parte di una grande famiglia capace di dare risposte ai bisogni assistenziali ma anche di condividere con loro e con i familiari i momenti di gioia e di sofferenza.

Al termine della serata, presentata da Alessandra Ferrero è stata donata al Cantante della solidarietà una targa ricordo dell’evento al quale hanno partecipato il Sindaco di Sant’Andrea Ionio, Nicola Ramogida e molti rappresentanti delle varie associazioni del territorio.