Industria: produzione in crescita, ma le famiglie monoreddito sempre più tartassate

Il Movimento politico “Italia Plurale” sostiene una migliore politica salariale e industriale. 

Continua a migliorare a febbraio la produzione industriale, che indica la seconda rettifica congiunturale positiva (+0,8%) dopo quattro mesi di cali, secondo i dati Istat. Anche su base annua c’è un discreto andamento espansivo, con una crescita dello 0,9% nei dati corretti per il calendario, la prima dal mese di ottobre 2018, sopportata soprattutto dal buon esito conseguito dai beni di consumo (+4,7% su base annua, +3,2% sul mese) e, in misura minore, dai beni strumentali (+1,5% su anno, +1,1% sul mese).

Va aggiunto altresì che secondo l’Ocse, le famiglie monoreddito in Italia sono le più tartassate, infatti il cuneo fiscale sul lavoro dipendente – in Italia – è, per le famiglie monoreddito, il più alto tra i Paesi Ocse dopo la Francia. Secondo l’ultimo rapporto taxing wages, attribuito al 2018, il cuneo per i nuclei familiari con due figli nei quali lavora solo una persona è uguale al 39,1% a fronte di una media Ocse del 26,6%. Se si considera invece i lavoratori single, l’Italia è terza dopo Belgio e Germania, con il 47,9%, percentuale in crescita di 0,2 punti rispetto al 2017.

La media Ocse è al 36,1%, in leggero diminuzione rispetto all’anno precedente. Inoltre, i lavoratori single in Italia si portano a casa il 68,6% del salario lordo, al netto delle tasse e delle agevolazioni fiscali, ben al di sotto della media Ocse che nel 2018 si è fermata al 74,5%. La percentuale si eleva per le famiglie che beneficiano delle deduzioni per i figli: nei nuclei con due figli e un solo percettore di reddito il netto è uguale all’80,1% del lordo, ma anche in questo caso il dato italiano è al di sotto alla media dei Paesi Ocse, pari a 85,8%.
Il Movimento politico – culturale “Italia Plurale” sostiene una migliore e maggiore politica salariale a favore anche dei lavoratori single che spesso finiscono per essere tra i più tartassati, visto l’impossibilità a poter procedere ad idonee detrazioni fiscali per mancanza di un nucleo familiare.

Il Movimento politico – culturale “Italia Plurale” ritiene opportuno che vi sia un più regolamentato e giusto taxing wages che consenta una migliore redditività ed un minore cuneo per i nuclei familiari con figli, tale da potersi avvicinare sempre più alla media Ocse, evitando così alle famiglie monoreddito in Italia ad essere le più tartassate d’Europa.

Il Movimento politico – culturale “Italia Plurale” spera che la produzione industriale possa continuare a migliorare come è avvenuto a febbraio, che ha rappresentato una rettifica congiunturale positiva. In tal senso il Movimento politico – culturale “Italia Plurale” invita il Governo a voler fare tutto il possibile per migliorare la produzione industriale e consentire all’Italia l’attuazione di un buon andamento espansivo e di crescita in linea con gli altri paesi europei.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.