Io voto Oliverio…

…non agitatevi, io voto Oliverio alle primarie. Premessa: in Italia, le primarie non sono una cosa seria come negli USA, dove se un repubblicano pretende di partecipare alle primarie dei democratici, o viceversa, a N. York lo cacciano, in Arizona gli sparano. In Calabria, poi… se io, in orbace e camicia nera, mi presento in una sede del PD e pago due euro, mi fanno votare. Ahahahahahahahahah!

Voto Oliverio per far dispetto al PD. Non certo perché ho dimenticato il 2017 (spesa dei fondi europei, 8.4%, fonte Corte dei conti); non certo perché prendo sul serio la scampagnata degli intellettuali (che brutta parola!) ad Africo, ripetuta anche quest’anno caso mai siano avanzati prodotti tipici… non perché ritenga Oliverio migliore o peggiore di A. Guarasci, A. Ferrara, P. Perugini, A. Ferrara di nuovo, B. Dominijanni, F. Principe, R. Olivo, G., Rhodio, D. Veraldi, L. Meduri, A. Loiero, M. Oliverio di centrosinistra, e G. Nisticò, B. Caligiuri, G. Chiaravalloti, G. Scopelliti e Stasi di centro(destra); e annessi e connessi e parenti e vicini di casa!

Uguale anche a se stesso assessore e presidente.
Voterò Oliverio perché se no la sinistra candida gente come Magorno, Corbelli, o qualche professorone depresso e menagramo; o una donna per il solo fatto di essere nata donna. No, a questo punto mi tengo, a sinistra, Oliverio. Tanto, io mica voto PD!

Anzi, mi tengo Oliverio proprio perché il PD non vuole Oliverio!
E al centro(destra)? E qui la Babele dilaga: un centro(destra) con Lega o senza Lega? E, se mai, chi farà il presidente? Aiutooooooooooooooo…

Ora mi chiederete: ma non voterai per le primarie del centro(destra)? No, per entrambi questi motivi:
– i due euro stanziati per divertirmi li ho già spesi per la sinistra;
– ho dichiarato se trovo uno solo riciclato o ricandidato con qualsiasi scusa, passo la giornata in campagna.

Ulderico Nisticò