Omicidio volontario o legittima difesa?

articoliutenti1Che squallore! In Italia si è propensi a dare torto a chi ha ragione e ragione a chi ha torto. Da tempo assistiamo a una continua distruzione dei valori e di chi li porta avanti. È delinquente chi vive nella legalità e bisogna capire (ipocrisia!) chi della legalità se ne è sempre fregato. La civiltà non è proteggere i delinquenti, ma tutelare la brava gente.
Il povero pensionato che ha sparato all’albanese viene accusato di omicidio volontario. Orrore! Omicidio volontario potrebbe configurarsi quando io ti vengo a cercare per ucciderti, non quando tu vieni in casa mia di notte a fare non so che. Sei tu che mi stai cercando volontariamente. E chi la detto e dove è provato che l’albanese andava a rubare? Vuole essere una giustificazione forse? Chi l’ha detto che non non voleva uccidere, anzi volevano uccidere perchè erano più di uno? Oramai si muovono disarmati perchè uccidono con le mani e con gli oggetti che trovano in casa. Quanti anziani sono in fin di vita o morti per le percosse ricevute? E poi perchè si parla di furto? Se io sono in casa è rapina non furto.
Costoro sono delinquenti e assassini efferati, altro che ladruncoli e bisogna guardarsene bene. Prima bisognerebbe sparare, poi pensare altrochè! Se ti soffermi a pensare sei una persona morta o invalida (specialmente noi donne).
Do la mia solidarietà a quel pensionato di Vaprio d’Adda non perchè ha ucciso, intendiamoci bene, ma perchè anche un’ora prima o un minuto prima non ha mai pensato di uccidere, non gli passava neanche per la mente, altro che omicidio volontario. VERGOGNA!

Giuditta S.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.