Padre e figlio intrappolati nella tempesta di neve, salvati dai carabinieri

Durante la scorsa notte sono state registrate intense precipitazioni nevose su tutta la fascia montana delle serre. Sicuramente i Comuni più colpiti sono stati quelli di Nardodipace, Fabrizia e Mongiana. Ed è in questo scenario che si è sviluppata una storia che, per fortuna, ha avuto un lieto fine

. Due persone, padre e figlio, un bambino di 6 anni, stavano percorrendo la strada che da Nardodipace porta a Mongiana per far rientro a casa quando si sono imbattuti nella forte tempesta. Verso le ore 21:30 i due viaggiatori sono rimasti bloccati in un muro di neve, senza segnale al telefono e con le temperature sempre più rigide.

La moglie e madre dei due dispersi, non vedendo tornare i propri congiunti, ha lanciato l’allarme raccolto, in primo luogo, dalla polizia municipale di Nardodipace che ha poi girato la richiesta d’ausilio al numero 112 che ha allertato tutti i Carabinieri della zona.

Si è quindi messa in moto la macchina dei soccorsi, con vari civili e altre organizzazioni che hanno partecipato all’individuazione della vettura ormai scomparsa.

L’auto è stata, infine, individuata alle successive ore 03:30 dai militari dell’Aliquota Radiomobile unitamente a personale della Protezione Civile che hanno provveduto a mettere in sicurezza il veicolo ormai sommerso dalla neve e completamente bloccato e a prestare i consequenziali primi soccorsi ai due protagonisti di questa storia a lieto fine. I due, fortunatamente, non hanno riportato problematiche fisiche di alcun genere, solo un grande spavento, accompagnato da una grande riconoscenza per i propri soccorritori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.