Parcheggi all’Ospedale di Soverato, la protesta degli emodializzati e disabili

Protesta ieri mattina alle otto, davanti il presidio ospedaliero di Soverato, messa in campo da coloro che effettuano la dialisi, in quanto per troppo tempo ai disagi da loro più volte palesati, l’azienda sanitaria è rimasta sorda senza intervenire in merito.

La causa è dovuta ai parcheggi destinati a emodializzati e disabili in quanto sono sempre occupati da non aventi diritto. La protesta è stata rafforzata dalla presenza dell’Aned e ha avuto l’esito sperato in quanto si è raggiunto un accordo tra l’azienda sanitaria e i carabinieri (arrivati sul posto) per la risoluzione del problema, come ha riportato Giovanni Cicino responsabile Aned.

Le forze dell’ordine si sono prese l’impegno di effettuare dei controlli e intervenire qualora ce ne sia bisogno con le dovute misure. Ancora una volta si è dovuti intervenire per la mancanza di rispetto e senso civico nei confronti di fasce più deboli che vanno tutelate e non messe in difficoltà quotidianamente. Nel corso della manifestazione inoltre, sono stati esternati anche i problemi dovuti ai ritardi nei rimborsi viaggio per dializzati pensionati che non sono più in condizioni di acquistare la benzina.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.