Pianopoli – Conclusa con soddisfazione la Festa della BMV Addolorata

Gianluca Cuda

Gianluca Cuda

Anche quest’anno la città di Pianopoli ha chiuso in bellezza il consueto appuntamento in onore della Beata Maria Vergine Addolorata. L’Amministrazione comunale guidata dal sindaco Gianluca Cuda, che ha fatto della festa un momento di divertimento, tradizioni e cultura, fa un bilancio della tre giorni che ha appassionato e divertito l’intera cittadinanza. “Sono soddisfatto per essere riuscito ancora una volta a interpretare i desideri dei miei concittadini – ha affermato il sindaco Gianluca Cuda – offrendo a Pianopoli e a quanti sono giunti in città in questi giorni degli spettacoli di alto livello, grazie anche al lavoro attivo dell’intera Amministrazione comunale e della Pro Loco”.
In particolare, nel corso delle celebrazioni è stato possibile ammirare i tradizionali carri dell’uva, evocativi delle antiche usanze della cittadina che aspettava proprio questo periodo dell’anno per godere dei raccolti in attesa di procedere con le vendemmie. Alla baldoria generale che ha coinvolto grandi e piccini in un variopinto alternarsi di canzoni, buon vino e ‘vrasciole’, ha fatto seguito lo spettacolo serale curato dal gruppo folkloristico lametino ‘Nicastru c’abballa’: pacchianelle, tamburelli e danze sono stati quindi gli ingredienti scelti con sapienza dall’Amministrazione comunale e dalla Pro Loco per aprire i solenni festeggiamenti in onore della BMV Addolorata che ogni hanno risveglia la devozione e l’affetto della popolazione pianopoletana.
Grande successo anche per l’esibizione del complesso bandistico che dalla mattina fino alla sera ha scandito gli appuntamenti quotidiani. Il risveglio è stato infatti allietato dalla passeggiata a suon di musica che ha condotto la banda “Città di Crotone” per le vie del paese, culminando nella matinée su corso Roma, alla quale come ogni anno ha partecipato un gremito pubblico, oltre chéele classi della scuola elementare. In serata il complesso bandistico ha tenuto il concerto in centro, ottenendo un soddisfacente riscontro di pubblico come meritato premio alla bravura e all’eccellenza dai Maestri. Nella giornata dei festeggiamenti ufficiali, l’Amministrazione comunale ha riproposto ai concittadini il risveglio con le suggestive note della banda per le vie del paese. Alle 9 si è svolto il rito di più antica memoria, che segna l’inscindibile rapporto tra l’Amministrazione comunale di Pianopoli e la parrocchia del paese, ossia la tradizionale cerimonia religiosa dell’offerta del cero votivo da parte della popolazione, rappresentata dal sindaco Gianluca Cuda, alla Santissima Addolorata. Alla cerimonia ha fatto seguito la Messa solenne e la matinée della banda. Nel pomeriggio si è svolta la processione che ha coinvolto non solo numerosi e affezionati fedeli, ma anche diverse cariche istituzionali. Accanto al parroco mons. Tommaso Buccafurni, che ormai da anni guida il programma religioso della festa, hanno camminato ai piedi della statua della BMV Addolorata il sindaco di Pianopoli Gianluca Cuda, il presidente della provincia di Catanzaro, Enzo Bruno, il sindaco di Feroleto Antico Pietro Fazio, il sindaco di Serrastretta Felice Molinaro, il sindaco di Maida Natale Amantea e il sindaco di Miglierina Pietro Hiram Guzzi. Le forze dell’ordine sono state rappresentate dal maresciallo Carchidi e dal maresciallo Zito della Compagnia di Pianopoli. La serata si è conclusa con l’attesissimo concerto di Carmen Consoli, fortemente voluto dall’Amministrazione comunale e dalla cittadinanza. L’evento ha avuto un riscontro di pubblico superiore alle aspettative, con l’intero campo sportivo “Pino Catania” colmo di fan provenienti da tutta la Calabria. L’apertura del concerto è stata affidata alle Malmaritate, formazione catanese di sole donne sostenuta e incentivata da Carmen Consoli. La cantantessa è poi salita sul palco raccogliendo l’entusiasmo incontenibile del pubblico pianopoletano ed esplodendo con il rock amaro e graffiante del suo ultimo album ‘L’abitudine di tornare’. Tra cori, applausi, flash e urla, il concerto si è concluso portandosi dietro la magia della festa che ogni anno incanta non solo i pianopoletani che l’attendono sempre con trepidanti aspettative, ma anche i numerosissimi “ospiti” che, invogliati dal concerto gratuito offerto dall’Amministrazione comunale, hanno deciso di trascorrere la loro serata proprio a Pianopoli. I festeggiamenti hanno poi trovato il loro abituale ed ‘esplosivo’ epilogo con lo spettacolo pirotecnico curato dalla ditta Frustaci & Parrotta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.