Presentata la Fondazione Armonie d’Arte

armonieC’era una volta un Parco. C’era una volta un’avventura.
Il Parco è quella meravigliosa ed unica cornice che è il Parco Archeologico di Scolacium a Roccelletta di Borgia. L’avventura è quella di Armonied’ArteFestival giunto quest’anno alla sua XV edizione e presentato ufficialmente questa mattina nella sede regionale di Palazzo Alemanni a Catanzaro alla presenza del suo direttore artistico Chiara Giordano, dell’avvocato Aldo Costa, membro della Fondazione Armonie d’Arte, del Dirigente Generale del Dipartimento Turismo e Cultura della Regione Calabria Pasquale Anastasi, del Dirigente Responsabile del settore Beni Culturali Mimmo Schiava, del responsabile dell’ufficio stampa della Regione Calabria Oldani Mesoraca, del Presidente della Fondazione Università Magna Graecia Arturo Pujia, del Presidente della Provincia di Catanzaro Enzo Bruno, dell’assessore del Comune di Borgia Riccardo Bruno e della dottoressa Roberta Giuditta, Amministratore Unico e legale rappresentante della Cooperativa Atlantide.

«La Regione Calabria – ha detto il dottore Pasquale Anastasi – ha deciso di investire nel settore culturale come settore strategico per il rilancio della cultura e del turismo regionale. La Fondazione Armonie d’Arte ha partecipato alla seconda edizione dell’avviso pubblico, pensato per sostenere lo sviluppo di attività imprenditoriali all’interno delle filiere della valorizzazione del patrimonio e della produzione culturale, collocandosi al terzo posto e rappresenta, non a caso, il progetto simbolo di tutto il bando perché nato da un’idea imprenditoriale destinata e costruita proprio sul sito del Parco di Scolacium».

Un progetto voluto e pensato dalla Fondazione ma reso possibile grazie alla rete costruita intorno al Festival e che ha dato vita ad un dialogo fecondo con la Regione Calabria.
«L’avventura di Armonied’ArteFestival – ha dichiarato il direttore artistico Chiara Giordano – è diventato oggi un viaggio che ha raccolto la positività della Calabria e vuole essere un vero e proprio presidio culturale, un punto di riferimento per lo sviluppo strategico della Regione. Si tratta – ha continuato la Giordano – della prima industria culturale in Calabria legata ad un bene culturale che vuole offrire un prodotto unico, com’è il Parco di Scolacium, e spendibile nel mondo perché la migliore forma di valorizzazione è la fruizione».

«La Fondazione Università Magna Graecia – ha detto il suo Presidente Arturo Pujia – ha deciso di aderire alla Fondazione Armonie d’Arte perché intendiamo declinare in forme diverse il diritto allo studio allargandone l’orizzonte verso un diritto che sia alla partecipazione attiva di tutti i nostri studenti agli eventi culturali offerti dal territorio».

armonie1Una valorizzazione, quella voluta dalla Fondazione, che non sia solo limitata alle aree strategiche ma, come ribadito dal Dirigente Responsabile del settore Beni Culturali, Mimmo Schiava, «che si estenda a tutto il comprensorio affinché queste iniziative vengano intese come best practice da riproporre e seguire».

Ed è proprio nella direzione di valorizzare il comprensorio che va la decisione della Provincia di partecipare al progetto della Fondazione, come ribadito dal Presidente dell’ente provinciale Enzo Bruno. «Abbiamo messo a disposizione – ha detto il Presidente Bruno – il Parco della Biodiversità Mediterranea con la consapevolezza che creando una rete si possa dare vita ad una sorta di cordone di protezione che ci consenta di difendere le nostre bellezze».

La Fondazione Armonie d’Arte riparte, dunque, dalla rete per mettere in piedi quella rivoluzione culturale di cui la Calabria ha estremo bisogno affinché proprio quella cultura possa essere la misura di una svolta necessaria e perché come ribadito dal direttore artistico Chiara Giordano «se saremo insieme “Don’t worry, be happy”.

Armonied’ArteFestival vivrà il suo primo appuntamento domenica 19 luglio con Bobby McFerrin, protagonista assoluto della scena musicale internazionale. Il cantante e improvvisatore statunitense dalla leggendaria estensione vocale, è senza dubbio vero e proprio portavoce della cultura musicale mondiale, che spazia dal jazz al reggae passando per lo smooth jazz e la musica classica.

Seguirà sabato 25 luglio il tenore spagnolo José Carreras, accompagnato da Lorenzo Bavaj al pianoforte, nel primo dei due concerti previsti in Italia – il secondo sarà cinque giorni dopo al Teatro alla Scala di Milano – con un programma intenso ed evocativo, una passeggiata tra le aree più belle della musica lirica italiana, europea, e del più colorato repertorio napoletano. Ospite della serata il soprano Dafne Tian Hui.

I biglietti potranno essere acquistati online sul sito www.armoniedarte.com, presso la segreteria in via Scylletion (all’ingresso del Parco), Roccelletta di Borgia, dalle 10 alle 12,30 e dalle 16,30 alle 19,30, o in tutte le prevendite autorizzate . Per maggiori informazioni sui punti di prevendita , sul resto del cartellone, sulle tariffe speciali, su tutti i servizi collaterali come navette e pacchetti particolari anche di soggiorno, potrà essere consultato il sito www.armoniedarte.com o potrà essere contattata la segreteria al numero 366.4362321.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.