Ripresa attività di didattica multimediale “Luoghi di Prevenzione”

LDPRipresa delle attività per il progetto pilota sperimentale Regionale di didattica multimediale “Luoghi di Prevenzione”; nei distretti di Soverato e Catanzaro.

Con l’avvio dell’anno scolastico, dunque, sono riprese le attività di sensibilizzazione e prevenzione dei giovanissimi studenti dei territori di riferimento.

La progettualità in questione, non solo ha ripreso le sue tradizionali attività, cioè la sensibilizzazione dei ragazzi delle scuole secondarie di primo grado, circa i comportamenti a rischio relativamente al consumo di sostanze alcoliche, fumo di tabacco, corretta alimentazione e attività fisica ma da quest’anno è stato addirittura ampliato, prevedendo per la prima volta, in maniera sperimentale, il coinvolgimento degli Istituti secondari di secondo grado; in particolare gli operatori dell’Associazione Obiettivo Salute di Soverato e della Cooperativa Zarapoti di Catanzaro, che gestiscono le attività di prevenzione rispettivamente nel distretto di Soverato e in quello di Catanzaro, saranno impegnati in attività di sensibilizzazione/prevenzione con i ragazzi più grandi, ampliando di fatto l’offerta formativa.

 Tale innovazione, consisterà nell’attuazione di un progetto di “Peer Education” (educazione tra pari) che coinvolgerà i ragazzi dell’Istituto di Istruzione Superiore “G. Malafarina di Soverato, il cui Dirigente Scolastico Prof. Domenico Servello aveva già dato preventiva adesione nel mese di luglio.

Tale metodologia operativa, già efficacemente sperimentata in Emilia Romagna e in altre regioni italiane, consiste nell’individuazione e successiva formazione di un ristretto numero di ragazzi rappresentativi delle terze e quarte del suddetto Istituto Malafarina, i quali riceveranno una specifica formazione, che si terrà presso i Locali Luoghi di Prevenzione di Soverato attualmente allocati presso l’Istituto Scolastico Ugo Foscolo di Soverato, circa i comportamenti a rischio relativamente a consumo di sostanze alcoliche, fumo di tabacco corretta alimentazione e attività fisica. Una volta formati questi ragazzi (due/tre per ogni terza e quarta), gli stessi, trasferiranno le loro conoscenze ai ragazzi più piccoli, cioè delle prime e seconde del medesimo istituto superiore.

Luoghi di Prevenzione, nato e coordinato in questi quattro anni dal dott. Franco Montesano Direttore dell’U.O.C. Ser.T. di Soverato, è ormai una solida realtà nei territori di riferimento e migliaia sono stati i ragazzi sensibilizzati in questi anni presso i locali all’uopo attrezzati.

 Tale realtà si avvale di collaborazioni e sinergie ormai consolidate tra settore Pubblico e terzo settore. Sono infatti coinvolti: Regione Calabria, Asp Catanzaro, Comune di Soverato e Comune di Catanzaro (I quali comuni hanno messo a disposizione appositi e adeguati locali), Istituti scolastici, Associazione Obiettivo Salute e Cooperativa Zarapoti. Quest’anno è anche prevista l’elaborazione dei dati statistici finalizzati ad una ricerca  scientifica,  prospettica , relativa all’analisi dei comportamenti a rischio adolescenziali nel nostro territorio.

ldp 2 ldp 1

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.