Sarà potenziata l’azione di vigilanza ambientale nei comuni costieri del medio jonio. Riunione alla Provincia

Riunione ViabilitàPotenziare l’attività e l’azione di “vigilanza ambientale” nei Comuni costieri del medio Jonio. Uno sforzo suppletivo finalizzato a sostenere i territori che si trovano ad affrontare l’incremento della popolazione in concomitanza della stagione estiva e con essa la proporzionata produzione di rifiuti che, spesso, vengono irresponsabilmente abbandonati negli angoli più disparati dei territori. L’iniziativa, che unica nel suo genere dimostra l’attenzione del presidente Bruno per i territori dell’Area Vasta, è stata proposta dal sindaco di Sellia Marina e Consigliere provinciale Francesco Mauro.
Questa mattina, si è tenuto un incontro nella sala Giunta della Provincia presenti: il comandante della Polizia provinciale dottor Antonio Frustaci, il capitano Pino Lacroce ed il capitano Eugenio Motta, il Sindaco di Sellia Marina e Consigliere provinciale Francesco Mauro, il sub-Commissario prefettizio al Comune di Belcastro, dottor Giuseppe Belpanno il sindaco di Botricello Tommaso Laporta il sindaco di Sellia e consigliere provinciale Davide Zicchinella. Presente anche il consigliere provinciale e sindaco di Jacurso Gianfranco De Vito e il consigliere provinciale Marziale Battaglia, delegato dal presidente della Provincia, Enzo Bruno, a presiedere la riunione.
Gli amministratori locali chiedono un potenziamento del controllo in determinati punti che vengono utilizzati come luogo di deposito abusivo di rifiuti. “La Polizia provinciale ha un ruolo importante nel supportare l’esercizio delle deleghe di competenza dell’Ente intermedio in via di trasformazione in Area Vasta – ha ricordato Battaglia – vale a dire viabilità, trasporti, edilizia scolastica e soprattutto ambiente. La Provincia garantisce il rafforzamento delle attività di controllo di quella zona, come poi estenderà anche sul Basso Jonio, con la presenza costante di una pattuglia ad hoc”. Una richiesta d’aiuto, quindi, che arriva dai Comuni costieri alle prese con la necessità di garantire servizi ad una percentuale di popolazione superiore in questo periodo dell’anno, con il pericolo incombente di una difficoltà nei conferimenti dei rifiuti a causa della perenne incertezza delle reali condizioni delle discariche esistenti. “L’impegno richiesto alla Polizia provinciale è quello di controllare di più – ha detto Mauro rappresentando le esigenze dei colleghi della costa -. La situazione in questo periodo dell’anno è davvero difficile per la continua emergenza di raccolta di rifiuti per strada. Abbiamo di dovere di stare vicini e fare rete nell’interesse delle nostre comunità e del territorio nella sua interezza”.
Mauro ha ringraziato ed apprezzato molto il Presidente Bruno ed il Comandante Frustaci perché si sono dimostrati molto sensibili alle problematica ambientale posta. Il Sindaco di Botricello, Tommaso Laporta, ha parlato di “una iniziativa lodevole”, riportando in primo piano un problema molto sentito: la raccolta dei rifiuti. “I sindaci tutti sono molto preoccupati – ha detto ancora il primo cittadino di Botricello – spesso non sappiamo come aggredire il problema con efficacia”. Il consigliere Battaglia ha assicurato che girerà al presidente Bruno le esigenze di confronto sul tema sollevate dai sindaci al fine di sollecitare una riunione con le istituzioni e le autorità competenti per fare il punto, in particolare, sulla capienza della discarica di Alli, avviando un ragionamento concreto al fine di affrontare il problema dello smaltimento dei rifiuti solidi urbani per tempo. Il comandante della Polizia provinciale Frustaci, nel chiudere l’incontro, ha ricordato che la forza che rappresenta ha tra le funzioni primarie proprio la tutela ambientale. “Questo servizio è stato sempre tra le nostre competenze – ha rimarcato – lo potenzieremo ulteriormente nell’interesse del territorio provinciale”.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.