Scoperta una banda di rapinatori, 10 arresti

Dieci persone sono state arrestate a Rosarno (Reggio Calabria) dalla polizia di Stato con l’accusa di far parte di una banda di rapinatori. Nelle ordinanze di custodia cautelare il Gip ha contestato aa vario titolo i reati di associazione per delinquere, rapina, ricettazione, furto, detenzione e porto di armi da sparo, anche clandestine.

Le indagini, coordinate dalla Procura della Repubblica di Palmi e condotte dal commissariato di P.S. di Polistena e della Squadra Mobile di Reggio Calabria, sono partite dall’arresto nel marzo 2017 dei reato i tre responsabili di una rapina in un supermercato. Si e’ risaliti da qui ai responsabili di altre tre rapine commesse tra il 2016 e il 2017 ai danni di banche, supermercati e farmacie nella Piana di Gioia Tauro e nella provincia di Vibo Valentia.

Cinque le persone finite in carcere e altrettante quelle sottoposte all’obbligo di dimora o di presentazione alla polizia giudiziaria. L’11 marzo 2017 agenti delle Volanti del commissariato di Polizia di Polistena (Rc) avevano arrestato, in flagranza di reato, Michele Bellocco, 23 anni, Pietro Iacono, pure di 23 anni, e Vincenzo Lazzaro di 22, accusati di una rapina aggravata, tra l’altro, dall’uso di una pistola con matricola abrasa ai danni del supermercato “Food Store” di Cinquefrondi (Rc). In quell’occasione furono recuperate la pistola usata per consumare la rapina, la refurtiva e l’autovettura utilizzata per compiere il delitto.

Successivamente furono condotte indagini da parte dello stesso commissariato di Polistena, con il coordinamento della squadra mobile, dalle quali sarebbero emersi i responsabili di 3 rapine aggravate verificatesi nel corso del 2016 e 2017, in banche, supermercati e farmacie ricadenti nel territorio della Piana di Gioia Tauro (Rc) e nella provincia di Vibo Valentia.

Gli inquirenti ritennero di aver fatto luce sulla rapina ai danni della filiale di Polistena della banca Monte dei Paschi di Siena, risalente al 3 giugno 2016, quando i rapinatori si impossessarono della somma di circa 40 mila euro; sulla rapina del 28 gennaio 2017 ai danni del supermercato Cooper di Mileto (vv) e sulla rapina ai danni della farmacia Asciutti di Polistena, dove i rapinatori si impossessarono della somma di 1000 euro sotto la minaccia di un’arma. Le rapine non erano state episodi isolati, ma si inserivano in un contesto ben piu’ ampio essendo state pianificate da una banda della quale facevano parte, oltre a Michele Bellocco, Pietro Iacono e Vincenzo Lazzaro, Fabio Scarfo’, di 28 anni e Giuseppe Pisano, di 25, tutti arrestati.

I destinatari della custodia cautelare in carcere, ultimate le incombenze di rito, sono stati associati alla casa circondariale di Reggio Calabria. I destinatari delle altre misure di natura obbligatoria sono stati sottoposti ai rispettivi vincoli di permanenza nel comune di residenza nonche’ di presentazione alla polizia giudiziaria. Si tratta di Antonella Bruzzese, di 40 anni e Rocco Bellocco, 48 anni sottoposti all’obbligo di dimora; Teresa Fazzari, 79 anni, Vincenzo Lazzaro, 84 anni e Giuseppe Lazzaro, di 59, sottoposti all’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.