Solidarietà dell’Unione dei Comuni al Sindaco di Isca sullo Ionio

unionedeicomuniNella notte fra sabato 26 e domenica 27 settembre 2015 il Sindaco di Isca sullo Ionio nonché Vice Presidente dell’Unione, Dottor Carlo Pantusa è rimasto vittima di un vile attentato intimidatorio.
I colleghi componenti la Giunta dell’Unione: Pino Ussia Sindaco di Guardavalle e Presidente dell’Unione, Nicola Ramogida Sindaco di S. Andrea, Patrizia Cecaro Sindaco di San Sostene, Giuseppe Papaleo Sindaco di Davoli, Pino Marra Sindaco di Cardinale, Umberto Campini Commissario Straordinario del Comune di Badolato, Il Presidente del Consiglio Marziale Battaglia e i dipendenti della stessa Unione, esprimono al Dott. Carlo Pantusa, tutta la propria solidarietà per quanto accaduto.
Si coglie l’occasione per sottolineare che il lavoro portato avanti dal Sindaco di Isca sia a livello Comunale che nel contesto aggregativo della Giunta dell’Unione, è stato caratterizzato da azioni trasparenti e decise finalizzate al miglioramento delle condizioni di vita dei cittadini, attraverso una corretta gestione dei servizi. Anche sotto l’aspetto umano, sono state sempre apprezzate e riconosciute le doti umane, la correttezza e la pacata decisione con cui il Sindaco ha sempre sostenuto ogni azione amministrativa. Per tali motivi riteniamo di dimostrare, attraverso il presente messaggio, tutta la nostra vicinanza in questo momento difficile. Oltre a ciò, la Giunta intraprenderà ogni azione necessaria a garantire lo svolgimento sereno e democratico del mandato amministrativo di cui il Sindaco di Isca è titolare, sollecitando ogni utile azione alle autorità competenti. Nel merito, la Giunta chiede che l’argomento sia oggetto di discussione del Consiglio che si riunisce oggi per le modifiche statutarie.

ARTICOLO CORRELATO
Incendiata l’auto del sindaco di Isca sullo Jonio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.