Va in ospedale per dolori al petto, per i medici ha l’influenza: 43enne muore a casa poco dopo

Dovrà essere l’autopsia a chiarire per quali cause è deceduto il 43enne Marco Ritacco. Secondo quanto si è appreso, infatti, l’uomo si è spento nel letto della sua abitazione lunedì mattina dopo essersi recato, tra sabato e domenica, per due volte al pronto soccorso del locale presidio sanitario “Beato Angelo” di Acri nel cosentino.

Ritacco, sempre secondo le prime informazioni, avrebbe fatto ricorso alle cure dei sanitari dopo aver avvertito fortissimi dolori al petto e un senso di spossatezza. Al termine dei controlli il 43enne sarebbe stato rimandato a casa con un certificato riportante “sindrome influenzale”, così come ricostruito dai familiari che lo hanno accompagnato nella struttura sanitaria e lo hanno visto sofferente per diverse ore fino all’epilogo.

I familiari sconvolti per la tragedia hanno deciso di sporgere una denuncia perchè vogliono sapere se il loro congiunto ha ricevuto le necessarie e doverose cure ed, eventualmente, anche se esistano in questa vicenda delle precise responsabilità mediche.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.