Adescò minore, 38enne arrestato dai carabinieri

I carabinieri della Compagnia di Reggio Calabria in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal gip del Tribunale di Reggio Calabria su richiesta dalla locale Procura hanno arrestato P.G. classe ‘79 di Reggio Calabria, con precedenti di polizia per reati contro il patrimonio, ritenuto responsabile di adescamento e corruzione di un minore.

L’arrestato, nello scorso mese di maggio, avrebbe adescato un minore, lo avrebbe accompagnato nella propria abitazione e lì gli avrebbe mostrato del materiale pornografico. Secondo la ricostruzione dei carabinieri, il minore, spaventato da tali atteggiamenti, sarebbe fuggito recandosi, con i genitori, presso un Comando Stazione carabinieri di Reggio Calabria per raccontare l’accaduto.

I militari, procedendo secondo le direttive impartite sotto il coordinamento del procuratore aggiunto Gerardo Dominijanni, ha raccolto la testimonianza del minore e, successivamente, hanno posto in essere una serie di accertamenti tecnici e di controllo del territorio per riscontrarne il racconto. All’esito dell’attività investigativa il gip ha emesso un’ordinanza cautelare in carcere. L’arrestato, terminate le formalità di rito, è stato associato alla casa Circondariale di Reggio Calabria-Arghillà.

ALTRI ARTICOLI

Articoli correlati