Allerta Meteo, il Ciclone Polare “Klaus” diventa un mostro nel mar Tirreno: il Sud si prepara alla “bomba” di neve

Si chiama ufficialmente “Klaus” in base alla denominazione data dall’Università di Berlino, il Ciclone Polare che sta colpendo l’Italia con maltempo estremo. E’ profondo 981hPa nel mar Tirreno, tra Sardegna e Sicilia, e potrebbe diventare ancor più profondo nelle prossime ore.

Durante la notte la neve ha imbiancato gran parte dell’Emilia Romagna, il basso Piemonte da Cuneo ad Alessandria e le zone interne della Liguria con accumuli comunque modesti, ma adesso è già tornato a splendere il sole e il peggioramento è ormai alle spalle:

Il “clou” del maltempo invece deve ancora iniziare al Sud, dove tra oggi, domani e Sabato mattina avremo una vera e propria “bomba” di neve. Il “Ciclone Polare” provocherà la risalita dalla Sicilia all’Abruzzo di violenti temporali e precipitazioni molto abbondanti, con accumuli eccezionali tra oggi pomeriggio e domani mattina sull’Appennino tra Sila, Pollino, Basilicata, Campania e zone più interne della Puglia centro/settentrionale oltre i 300–400 metri di quota. Attesi oltre 60cm di neve a Potenza.

Poi, tra Venerdì 25 e Sabato 26 nevicherà in modo più abbondante nelle Regioni del medio Adriatico, soprattutto Marche meridionali, Abruzzo e Molise, fin quasi sul livello del mare, e nel basso Tirreno tra Calabria e Sicilia oltre i 500–600 metri di quota. (meteoweb.eu)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.