Campionato Nazionale Karate C.S.E.N., sul podio tre atleti della provincia di Catanzaro

Oro Kata Master “A” a Emanuel Lestingi (Accademia Karate Lamezia). Bronzo Kata Esordienti a Maria Luisa De Pace (A.S.D. Sport Karate Curinga). Bronzo Kata Cadetti a Daniele Renda (Accademia Karate Lamezia)

Il karate, l’arte marziale a mani nude, molto praticata anche dai più piccoli, che di recente ha conquistato il suo posto nelle Olimpiadi, è riuscito a regalare tanta soddisfazione alla Calabria. Una terra che sta sfornando tanti campioni. Giovani intenti a raccogliere i frutti dei loro sacrifici e di quelli dei loro istruttori e dirigenti, che, sotto la guida del Centro Sportivo Educativo Nazionale (C.S.E.N.) – Comitato Regionale Calabria, si impegnano a incentivare e valorizzare il karate e tutti quanti lo praticano.

Emanuel Lestingi, Daniele Renda e Maria Luisa De Pace sono i giovani atleti della provincia di Catanzaro che hanno raggiunto ottimi risultati nel Campionato Nazionale Karate firmato C.S.E.N., svoltosi il 12 e 13 novembre, a Monterotondo Scalo, in provincia di Roma.

Una manifestazione che ha avuto un’ampissima partecipazione, con grande soddisfazione del Ente di promozione sportiva organizzatore. Ben centodieci società provenienti da tutta Italia hanno partecipato al Campionato di karate, che ha registrato un totale di mille e settecento atleti in gara.

Una competizione di livello nazionale, con tante categorie, davvero impegnativa, che ha consentito alla Calabria, e, in particolare, alla provincia di Catanzaro di portare a casa un Oro e due Bronzi.

E, difatti, la medaglia d’Oro nella categoria Kata Master “A” è stata conquistata da Emanuel Lestingi dell’Accademia Karate Lamezia; la medaglia di Bronzo nella categoria Kata Esordienti è andata a Maria Luisa De Pace dell’A.S.D. Sport Karate Curinga; un altro Bronzo è stato conquistato nella categoria Kata Cadetti da Daniele Renda dell’Accademia Karate Lamezia.

Molto orgogliosi sono stati Enrico De Pace e Francesco Veltri, presidenti, rispettivamente, dell’A.S.D. Sport Karate Curinga e dell’Accademia Karate Lamezia.
“E’ stata una gara ben organizzata, con numerose categorie, che ha permesso ai ragazzi di fare esperienza utile per le gare future”, ha commentato Francesco Veltri. Infatti, il percorso dei giovani vincitori non si ferma qui. Il campionato C.S.E.N. è stato molto difficile e impegnativo, come ha commentato Enrico De Pace. Gli atleti faranno tesoro di questa importante esperienza e dei risultati ottenuti per continuare a impegnarsi al fine di raggiungere, passo dopo passo, livelli sempre più alti.

Altrettanta soddisfazione e grande orgoglio sono stati espressi dal membro del C.S.E.N nazionale e presidente del Comitato provinciale di Catanzaro C.S.E.N, Francesco De Nardo, che ha voluto ringraziare le associazioni affiliate per il grande contributo dato al Comitato regionale nel dare forza e valore al settore karate in terra calabra.

“Il C.S.E.N. regionale Calabria – ha spiegato Francesco De Nardo – è il primo Ente di promozione sportiva in Calabria forte di circa seicentocinquanta società iscritte al registro CONI, nonché al registro delle attività sportive dilettantistiche tenuto dal Dipartimento per lo Sport. Come tale, ha tutti i settori attivi e ha cercato ed è riuscito ad attivare un settore karate di alto livello. Tanto che abbiamo organizzato un corso per giudici di gara, che ha visto la qualifica di dieci nuovi giudici in Calabria, eruditi da Massimiliano Roncato, uno dei massimi esperti del settore. Abbiamo organizzato anche, di recente, uno stage regionale di karate con il maestro Lucio Maurino, fra i migliori insegnanti nel panorama italiano, e continuiamo con l’organizzazione di un campionato regionale di karate, qualificante per le fasi nazionali, che si svolgerà con molta probabilità tra fine gennaio e inizio febbraio. Il nostro obiettivo – ha continuato – è di certo quello di avere un grande successo nell’attività sportiva vera e propria, ma sempre con un occhio di riguardo all’attività promozionale. Ciò in quanto, quale ente di promozione sportiva, abbiamo il compito principale di portare avanti attività promozionali e non prettamente agonistiche. Nella nostra competizione ci sarà sempre e comunque una classifica, ma il nostro intento è quello di avere una partecipazione massiccia della base, lasciando gli atleti di élite alla F.I.J.L.K.A.M. (Federazione Italiana Lotta Karate Arti Marziali), che è l’unica federazione italiana riconosciuta dal CONI con cui abbiamo una convenzione in atto”.