Congresso provinciale dell’Ugl Telecomunicazioni

Lo stato si salute del settore telecomunicazioni in Italia, il rinnovo del contratto del settore,il fenomeno delle delocalizzazioni, che mette a rischio il comparto, la sicurezza nei call center e il rapporto con il territorio sono stati i punti chiave del congresso provinciale della Ugl Telecomunicazioni che si è svolto, ieri, nella sala giunta della Provincia di Catanzaro.

Un congresso sul tema “Partecipazione, dignità e territorio” al quale hanno partecipato non solo iscritti e dirigenti ma anche simpatizzanti delle aziende operanti nel Catanzarese .

Nel corso dei lavori congressuali è stato eletto all’unanimità segretario provinciale di Catanzaro, il commissario uscente Pierpaolo Pisano che è anche segretario regionale. A lui sarà affiancato il vice segretario, Francesco Vallone. Eletto, inoltre, il direttivo provinciale che rappresenta tutti i dirigenti che operano in Tim, Telecontact, e Abramo Customer car. Designati anche 22 delegati, dei 50 previsti dal regolamento, al Congresso per l’unione territoriale del Lavoro di Catanzaro.

Nel prendere la parola, il neo segretario provinciale, Pisano, ha sottolineato nel suo intervento, gli sforzi prodotti nell’ultimo anno dall’organizzazione, supportata dalla segreteria nazionale Ugl, per crescere nelle aziende in cui opera raccogliendo le sfide del presente e quelle future. Tanti, infatti, a suo dire, i giovani che si sono avvicinati ultimamente al sindacato e che, se supportati da adeguati percorsi formativi, potranno costituire una risorsa per tutta la Ugl regionale.

Amalia Feroleto

ALTRI ARTICOLI