Covid-19, la Calabria si salva per un soffio e resta in zona gialla

Alla luce del flusso dei dati del monitoraggio Iss, Ministero della salute e Regioni, il ministro Roberto Speranza ha firmato l’ordinanza che porterà la Campania in zona gialla e la Valle d’Aosta in fascia arancione. La Calabria resta per un’altra settimana in zona gialla salvandosi dall’arancione per un soffio, con le intensive che restano al 20% mentre i ricoveri in area medica sono al 38%.

Per l’ISS in Calabria c’è la probabilità di una escalation nei prossimi 30 giorni di superare le soglie di occupazione dei posti letto del 50%. Si salvano dalla zona arancione anche il Friuli Venezia Giulia, la Sicilia, la Lombardia, la Liguria e il Piemonte.

Sale ancora l’incidenza in Calabria, RT sopra soglia
Il nuovo report con il monitoraggio settimanale sull’epidemia pubblicato dall’ISS, mostra un peggioramento di molti indicatori nella nostra regione che resta classificata a rischio alto con molteplici allerte di resilienza.

L’indice RT di contagio è sopra soglia a 1.22 (range 1.15-1.3) mentre l’incidenza sale ancora e si attesta a 780 casi ogni 100mila abitanti contro i 631 casi della scorsa settimana e i circa 350 di quella ancora precedente.

In netta salita i nuovi casi accertati (5.612) e i focolai (ben 151 questa settimana). Raddoppia il numero di nuovi casi non associati a catene di trasmissione mentre la percentuale dei casi rilevati attraverso l’attività di tracciamento dei contatti è in forte diminuzione per l’alto numero di positivi.