Distribuzione internazionale per il corto “Rughe”, girato a Santa Caterina dello Ionio

Grande soddisfazione per la notizia che il cortometraggio RUGHE, girato a Santa Caterina dello Ionio nello scorso mese di maggio, sia stato selezionato dalla prestigiosa Società di distribuzione Premiere Film per essere presentato nei maggiori festival italiani e internazionali.

Il regista del corto Maurizio Paparazzo, il responsabile della produzione ScarFord sas, Giovanni Scarfò, e il Sindaco di Santa Caterina, Francesco Severino, hanno definito straordinaria la decisione di Premiere Film che è la società di distribuzione festivaliera per eccellenza per i cortometraggi.

RUGHE dunque valicherà i confini regionali e porterà nel mondo l’immagine di Santa Caterina e di una Regione rappresentati con grande passione dal regista Maurizio Paparazzo.

La produzione ScarFord ringrazia la Fondazione Calabria Film Commission che ha giudicato il progetto meritevole di contributo. Il Comune di Santa Caterina dello Ionio nella persona del Sindaco Francesco Severino per il sostegno che ha fornito. Tutti gli sponsor che hanno aderito con entusiasmo al progetto “e a cui va la nostra gratitudine” – dice Giovanni Scarfò – dimostrando un senso di fiducia nonostante il momento economico difficile: la Casa di cura e di riabilitazione La Rinascita nella persona dell’avv. Francesco Miscioscia, la BCC di Montepaone nella persona del Presidente Avv. Giovanni Caridi, la Concessionaria NISSAN-JEEP di Marcello Bencivenni, la COIMAF di Alfonso e Carmen Gualtieri, BigMat Idea srl di Giorgio Paparo e i Laboratori Primerano.

Protagonisti del corto sono: Costantino Comito, Mariana Lancellotti, Maria Stella Surace, Marco Silani, Martina Primerano, Mario Maruca, Giorgio Cangiano, Maria P. Caponegro e Manuela Tedesco. E molti bambini, donne e anziani di Santa Caterina dello Ionio.

“È per noi un ulteriore motivo di orgoglio – afferma il Sindaco Severino – che RUGHE girato nel nostro borgo abbia ottenuto la possibilità di veicolare Santa Caterina nei maggiori festival nazionali e internazionali, pensando soprattutto ai tanti emigrati che vivono lontano. Un film, inoltre, che dimostra come gli anziani non debbano essere considerati un peso per la società ma come una risorsa per le nuove generazioni. Conservare e promuovere il nostro patrimonio ambientale e naturalistico è stato l’obbiettivo che ci siamo posti fin dal primo giorno di insediamento. La tematica che l’opera cinematografica affronta è legata allo spopolamento dei Centri Storici, dinamica che investe gran parte dei paesini interni, soprattutto del meridione d’Italia, e che l’amministrazione di Santa Caterina sta cercando di contrastare attraverso una serie di interventi mirati a ripristinare i servizi primari come l’approvvigionamento idrico e a rendere funzionali, strutture di pregio storico e religioso, fino a creare a Santa Caterina dello Ionio un Polo culturale di riferimento”.

Sabato 19 u.s. RUGHE ha aperto la rassegna estiva dell’Officina Piemonte Movie in una serata che ha avviato un rapporto di collaborazione con la Film Commission Calabria.