L’avvocato Marco Grande insignito alla cerimonia di consegna delle onorificenze della Fondazione universitaria “Papa Clemente XI-Albani”

Questa mattina presso la “Sala degli Specchi” della Provincia di Cosenza si è tenuta la cerimonia di consegna delle onorificenze conferite dalla Fondazione internazionale “Papa Clemente XI – Albani” di Tirana, tenutasi a cura della Delegazione Calabrese.

I lavori sono stati coordinati dal dottor Maurizio Caruso Frezza ed hanno avuto inizio con i saluti istituzionali del vicepresidente della provincia di Cosenza Giancarlo Lamensa e dell’onorevole Simona Loizzo, consigliere regionale. È poi intervenuto l’avvocato Dario Giannicola in qualità di presidente della delegazione regionale della Fondazione. Successivamente hanno preso la parola il cavaliere Armando Tocci, in qualità di delegato regionale per le etnie albanesi di Calabria ed il cavaliere d’ordine al merito Pasquale Giardino. Si è poi proceduto alla cerimonia di consegna delle onorificenze.

L’Accademia “Papa Clemente XI-Albani” ha come precipua missione quella della ricerca, della difesa e della diffusione della dottrina del pontefice Clemente XI (Urbino 1649 – Roma 1721), e pur proiettandosi in una dimensione moderna e contemporanea, persegue il fine di attuare la cultura cristiana nell’interesse dell’umanità.

La missione scientifica dell’ente universitario poggia le proprie basi sul pensiero di Papa Clemente XI-Albani, specie con riguardo alle sue considerazioni sulla dignità della persona e sull’uso della sua ragione in conformità alla fede. L’Accademia “Clemente XI Albani” è un’istituzione universitaria destinata agli studi più raffinati e all’approfondimento delle conoscenze di più alto livello, con specifico interesse per la ricerca scientifica nei più disparati ambiti del sapere umano.

Tra gli insigniti di questa mattina l’avvocato catanzarese Marco Grande, dottore di ricerca e docente di Diritto processuale penale, a cui è stata consegnata la pergamena di senatore accademico.
Sono componenti del senato accademico dell’ente universitario in questione personalità di chiara fama, anche di livello internazionale, che hanno particolari attitudini e pregi nel campo scientifico, vi fanno parte: docenti universitari, cardinali e vescovi, ufficiali dell’esercito, persone che ricoprono, a vario titolo, incarichi istituzionali.