Placanica – Ritrovata dopo oltre 13 anni la statua della Madonna dello Scoglio

statuamadonnaRitrovata a oltre 13 anni dal furto sacrilego la statua della Vergine Santissima dello Scoglio, trafugata nella notte tra domenica 3 e lunedì 4 marzo 2002, dalla nicchia scavata nella roccia, “cuore” della Comunità di preghiera fondata da fratel Cosimo. A trovarla, in località Canneduni, a ridosso della strada poderale, coperta da sterpaglie, tre placanichesi, Agostino Bombardieri, Natale Ivan Bombardieri e Giovanni Mammone, mentre stavano raccogliendo della legna. A favorire il ritrovamento, probabilmente, i vari incendi che nei mesi scorsi, sono divampati nella zona. A dare la bella notizia, su incarico del vescovo monsignor Francesco Oliva, è stato il coordinatore generale della Comunità Madonna dello Scoglio, Giuseppe Cavallo che si è recato, assieme al dottor Gregorio Marchese, primo dirigente del Commissariato di Siderno, e il suo vice Carlo Casaburi sul luogo del ritrovamento. Con loro anche Angelo Errigo, della polizia scientifica e l’ispettore Rocco Macrì che, insieme agli agenti Alessio Modesto e Fabiano Di Stefano, hanno provveduto a riportare la statua nella Comunità. «Sono molto contento che proprio alla vigilia della natività della Beata Vergine Maria – è stato il commento del vescovo Oliva – sia stata ritrovata la tanto venerata immagine trafugata 13 anni fa. Un gesto del genere, inqualificabile, aveva rattristato molto i devoti della Madonna la cui devozione, però, non si è minimamente arrestata ma è cresciuta sempre di più».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.