Replica dell’ex sindaco Antonio Corasaniti al PD di Davoli

Sono veramente stupito di dover constatare ancora una volta che i componenti del circolo del PD davolese, invece di dare conto in modo chiaro ed esaustivo alle critiche della minoranza, peraltro costruttive, risponde con attacchi personali di basso livello. Arroganza, supponenza e maleducazione non sono certo le regole su cui si basa la convivenza civile, ma proprio di coloro che non rispettano i limiti tra se stessi e gli altri.

Non credo che le invettive, perché di invettive si tratta, siano state vergate dalla mano del Sindaco Papaleo che, mi risulta, sia una persona corretta, tuttavia l’averne avallato la pubblicazione non gli fa certamente onore. Il problema è che simili episodi spiacevoli non sono isolati, infatti erano state rivolte espressioni poco edificanti anche alla Consigliera di minoranza Maria Gualtieri, sempre in occasione di una critica legittima e civile.

Tutto ciò è veramente deplorevole! Che il Sindaco rifletta sull’accaduto e dia indirizzi perché sempre e comunque venga rispettata l’opinione di tutti coloro che cercano di vigilare democraticamente sull’operato dell’Amministrazione.

Per quel che riguarda le osservazioni fatte dal sottoscritto sui primi cento giorni della maggioranza, bastano le sottostanti foto a testimoniare quanta “attenzione” sia stata data al territorio, nonostante gli slogan propagandistici propinatici a dismisura.

Nel mio precedente intervento, infatti, mi sono soffermato su aspetti importanti di come amministrare un paese e cioè: legalità, degrado cittadino, efficienza dei servizi, attenzione per il territorio , viabilità, protezione civile, servizi.

Orbene, nessuna risposta è stata fornita a giustificazione su quanto da me affermato:

  • sulla richiesta di legalità nulla è stato fatto;
  • sul degrado cittadino, efficienza dei servizi, attenzione per il territorio, viabilità, protezione civile e sui servizi. Ecco le foto:

dav4dav4b

In aggiunta, tenuto conto di non aver alcun bisogno di autoassolvermi nel campo della gestione finanziaria, ritengo sia doveroso ribadire che durante il mio mandato sono stati risanati i conti pubblici del Comune, pagando debiti pregressi per circa 2.700.000,00 di Euro (lasciati, guarda caso, da un’amministrazione PD) e, nel momento di passaggio delle consegne, ho consegnato al nuovo Sindaco un attivo di cassa di 563.068,46 Euro. Questo il verbale di tesoreria:

dav4bb

Il Capo Gruppo
“Per il Futuro di Davoli”
Antonio Corasaniti

ARTICOLO CORRELATO
Il PD di Davoli replica al consigliere comunale di minoranza Antonio Corasaniti

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.