Rifiuti bruciati, la strada “Dei due Mari” ridotta ad una discarica

Peggiora la situazione dei rifiuti abbandonati lungo le strade interprovinciali del catanzarese. Strade ormai ridotte a discariche a cielo aperto come già segnalato in precedenza.

E, se possibile, il rimedio adottato è stato peggio della cura. Una per tutte la strada “Dei due Mari” che conduce all’aeroporto di Lamezia e alla stazione ferroviaria. Qui, nelle piazzole di sosta,sono stati abbandonati rifiuti di ogni genere,anche copertoni di camion e ingombranti.

Però, invece di raccogliere questi rifiuti, in alcuni punti sono stati bruciati nottetempo, peggiorando la situazione e inquinando ancora più l’ambiente immettendo nell’aria anche diossina cancerogena scaturita dalla combustione della plastica.

In altri punti della strada dei Due mari, invece, si è pensato bene di gettare tutti quei sacchetti di plastica e gli ingombranti, al di là del guardrail, cercando di togliere lo scempio dalla vista degli automobilisti in transito. Chi ha pensato di risolvere in tal modo balordo la situazione è sicuramente uno stolto.

Amalia Feroleto