Riscuote debito di droga dietro minacce, 31enne arrestato

Estorsione e detenzione di droga ai fini di spaccio. Sono questi i reati che hanno portato all’arresto un 31enne marocchino, Z.T., residente a Casali del Manco, annoverante numerosi precedenti di polizia.

A far scattare le manette sono stati gli agenti della Squadra Mobile della Questura di Cosenza che , al termine di un’accurata ed articolata attività investigativa, coordinata dalla Procura della Repubblica di Cosenza, guidata dal Procuratore Capo Mario Spagnuolo, sono riusciti ad arrestare il giovane in flagranza di reato.

In particolare, i poliziotti hanno fatto scattare il blitz ieri poco dopo che l’uomo si era fatto consegnare, a Cosenza, una somma di denaro a titolo estorsivo da un altro giovane per la pregressa cessione di sostanza stupefacente. Il tutto sarebbe avvenuto dietro numerose minacce, reiterate nel tempo, fatte anche con armi.

Quando è stato bloccato dalla Squadra Mobile l’uomo è stato trovato in possesso di 1000 euro, che erano stati appena ricevuti dalla vittima nonché di una grossa mazza da baseball che teneva a bordo dell’autovettura.

Nel corso della successiva perquisizione domiciliare, nelle adiacenze della sua abitazione, gli agenti hanno rinvenuto, in alcune buste di plastica, ben 8 chilogrammi di marijuana già essiccata, parte della quale confezionata e pronta alla vendita, oltre a circa 80 grammi di hashish e 30 grammi di eroina, oltre a diversi bilancini di precisione, nonché circa 150 litri di gasolio verosimilmente provento di furto. Il 31enne, dopo le formalità, è stato associato presso la locale casa circondariale a disposizione della competente A.G..