Soverato – Il Quarzo e altri edifici

La questione del Quarzo, già sollevata, sta suscitando l’attenzione della cittadinanza. Va affrontata e risolta, perché non ci servono altri supermercati, e tanto meno appartamentini vista mare. Rimando al mio pezzo.

Soverato ha fame di socialità, quindi di spazi pubblici, di cui è carente.
Serve un Palazzetto nuovo, come sappiamo. Se invece di sperperare soldi per due triglie e un polpo, mai visitati da nessuno e infine, unico caso della storia, pesci morti affogati… Ora spero che a nessuno torni in mente un altro acquario con sogliole e sgombri. E nessuno se ne esca con “Tu non sai quanti visitatori a Genova… ”, e altre favole e sogni di gloria.

Servirebbe uno Stadio, se si tornasse a giocare.
Serve uno spazio pubblico a Soverato Superiore. La chiesa, generosamente sempre messa a disposizione da mons. Pascolo, non è capiente, come ha dimostrato l’imponente afflusso per lo spettacolo teatrale del 7 scorso.

C’è un edificio che si presterebbe, ed è l’ex scuola di largo Cardillo. Solo l’androne, basterebbe a dar vita a un Auditorium con tutte le regole e le norme di sicurezza. E si possono associare altre utilizzazioni, anche remunerative.

E i soldi, per tutto ciò? Certo non li ha il Comune, come non li ha nessun altro d’Italia, in testa Roma. Li ha la Regione, quella Regione che, nel 2017 – vergogna imperitura! – ha speso solo l’8.4% dei fondi europei. Bisogna farglieli scucire, prima che tornino dai passacarte inutili di Catanzaro ai passacarte inutili di Bruxelles.
Sotto dunque con i progetti fatti come si deve; e con una forte pressione politica.
E si svegli, una volta tanto, la pubblica opinione.

Ulderico Nisticò

PAGINA CORRELATA
Soverato – Cosa fare del Quarzo?

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.