Tenta di gettarsi dal balcone, salvata dall’intervento della polizia

Provvidenziale l’intervento degli Agenti della Polizia di Stato nel salvare una donna di 53 anni che voleva porre fine alla propria vita. L’episodio si è verificato a Catanzaro, su viale De Filippis, dove la pattuglia della Volante ha sventato un suicidio. La donna, infatti, era già a penzoloni con la testa in giù dal balcone.

Fortunatamente, non era riuscita ancora a portare a termine il suo insano gesto poiché il marito aveva fatto in tempo ad afferrarla per le gambe e a gridare aiuto, attirando l’attenzione della figlia abitante al piano inferiore che allertava il 113. Il genero, sfondata la porta d’ingresso, si precipitava in soccorso, riuscendo ad afferrare anch’egli la donna per le caviglie.

I poliziotti, con azione repentina afferravano la donna dal bacino e poiché la stessa opponeva resistenza e i suoi familiari erano sfiniti dallo sforzo, uno degli Agenti in spregio al pericolo si sporgeva dalla ringhiera per assicurare meglio la presa affinchè la donna non precipitasse. Nel mentre giungevano i Vigili del Fuoco e personale del 118.

Non potendo posizionare idoneamente l’autoscala, per impedimento logistico dell’area sottostante il balcone, e considerato che le condizioni sanitarie della donna peggioravano, gli Agenti con estrema difficoltà e sforzo fisico riuscivano a porre in salvo la donna, riportandola sul ballatoio del balcone, nonostante lei , aggrappandosi alla ringhiera, continuava a manifestare la volontà di suicidarsi. I sanitari del 118, prestate le immediate prime cure, l’hanno trasportata con l’ambulanza al locale Pronto Soccorso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.