All’arrivo della Polizia lanciano eroina dal balcone, due donne arrestate

Due donne catanzaresi, V.P.S. e P.L., rispettivamente di 47 e 27 anni, sono state arrestate nei giorni scorsi dagli Agenti della Squadra Volante del capoluogo per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente. Le manette sono scattate a seguito di un controllo mirato eseguito dai poliziotti tra le persone sottoposte ai domiciliari nella Traversa Isonzo.

Al loro arrivo in zona, gli agenti hanno notato che una delle donne, affacciata dalla veranda, rientrava velocemente in casa urlando la presenza della polizia. Pochi istanti dopo, gli stessi poliziotti hanno visto la più giovane lanciare un involucro dal balcone, che si è poi scoperto contenesse oltre 5 grammi di eroina ed un bilancino di precisione.

Gli agenti hanno così fatto irruzione in casa delle due rinvenendo, in un cassetto, un involucro di carta con circa 10 grammi di “mannite”, comunemente utilizzata per tagliare lo stupefacente. Inoltre, la 27enne aveva addosso un borsellino con all’interno la somma di 234,50 euro, suddivisa in banconote da 10 e 20 euro, ritenuta provento dello spaccio.

Dopo l’arresto, su disposizione del Pm di turno, le due donne sono state sottoposte ai domiciliari presso le rispettive abitazioni. Alla 47enne è stato contestato anche il reato di violazione alle prescrizioni della misura cautelare degli arresti domiciliari, essendo stata convolta nell’operazione “Relay”, in quanto avrebbe ospitato in casa la 27enne. Il Giudice, nella successiva udienza con rito direttissimo, ha convalidato solo per V.P.S. l’arresto e disposto il regime dei domiciliari.