Aveva reddito di cittadinanza ma lavorava in nero, 51enne denunciato

Avrebbe percepito il reddito di cittadinanza pur continuando a lavorare in nero. Così, i carabinieri della stazione di Borgia hanno deferito in stato di libertà con l’accusa di illecita percezione del reddito di cittadinanza e truffa aggravata ai danni di ente pubblico un 51enne di Borgia.

Alcune settimane fa i carabinieri di Borgia durante un controllo ad una pubblica attività avevano notato l’uomo intento ad effettuare alcuni lavori di tinteggiatura privo di un regolare contratto di lavoro.

Successivi accertamenti hanno permesso di acclarare che l’uomo fosse percettore di reddito di cittadinanza, e che ovviamente non aveva comunicato la sua attività lavorativa che, probabilmente, gli avrebbe comportato quantomeno la decurtazione della misura assistenziale ricevuta. Per questo è stato deferito in stato di libertà all’autorita giudiziaria di Catanzaro.