“Cuori scatenati” al comunale di Soverato

Scatenati non sono stati solo i cuori del titolo della commedia andata in scena domenica 15 aprile al comunale di Soverato durante il penultimo degli incontri della stagione teatrale 2017/2018, bensì l’intero pubblico che non ha mai smesso di ridere. Una commedia brillante in due atti, per la regia del calabrese Diego Ruiz dove a brillare, oltre alla trama, è stata la bravura degli attori. Ritmi serratissimi, quasi a dare l’impressione che non ci fosse un copione dietro. Una coppia di sposi, giunti alla soglia del divorzio, si ritrova nella stessa casa insieme alla futura moglie del quasi ex-marito e ad un presunto ladro, vero amante della quasi moglie. Un gran pasticcio, insomma!

A lasciare di stucco il pubblico, oltre la bellezza del protagonista Sergio Muniz (che si presenta avvolto in un piccolo asciugamani e viene accolto dagli astanti con un <<oooh!>> da sitcom americana), è stata l’esilarante bravura delle attrici Francesca Nunzi e Maria Lauria, cui si deve il merito dell’intera commedia. Tra le risate, ha trovato spazio la trattazione fortemente ironica di un tema caldo del nostro quotidiano: l’immigrazione.

Secondo l’italianissima Francesca, lo spagnolo Sergio è giunto in Italia insieme ad un cammello sopra ad un barcone, si guadagna da vivere facendo il ladro e la sua lingua è il musulmano. Tutti stereotipi costruiti su pregiudizi che il regista ha saputo trattare in maniera brillante. Contenti di essersi molto divertiti loro stessi nel recitare difronte al pubblico soveratese, gli attori ringraziano e salutano la corposa ed entusiasta platea.

Floriana Ciccaglioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.