Energia, Codacons: “Il mercato libero è una giungla”

L’Associazione diffida Arera: creare albo fornitori con requisiti. 

Il passaggio dal mercato tutelato dell’energia a quello libero, scattato lo scorso 1 gennaio per imprese e microimprese, e che coinvolgerà tutte le famiglie a partire dall’1 gennaio 2022,”è stato accompagnato dall’invasione sul mercato di una vera e propria giungla di fornitori, che si stanno dando battaglia per conquistare clienti, con condotte non sempre trasparenti e corrette”.

Lo afferma il Codacons in una nota, in cui annuncia di aver presentato una formale diffida ad Arera, l’Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente.

Il Codacons ha chiesto con apposita istanza ad Arera di creare “un albo dei venditori che non sia un mero elenco di società fornitrici, ma un vero albo in cui si operi una selezione degli operatori virtuosi”.