Il pianerottolo di casa trasformato in un market della droga, 4 fratelli arrestati

 Un vero e proprio business della droga dentro le mura di un condominio. Quattro fratelli sono stati arrestati dai carabinieri della compagnia di Crotone che hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal gip del Tribunale di Crotone, Romina Rizzo.

I quattro, di età compresa tra i 52 ed i 40 anni, sono indagati, a vario titolo, di detenzione, cessione e vendita di sostanze stupefacenti ed evasione. Per tre di loro è stata disposta la custodia cautelare in carcere, uno è stato posto ai domiciliari.

Il provvedimento si fonda su elementi raccolti nel corso di una indagine svolta, nei mesi di novembre e dicembre 2020, dalla Stazione Carabinieri di Crotone Principale, sotto la direzione del sostituto procuratore Ines Bellesi e coordinate del Procuratore della Repubblica di Crotone, Giuseppe Capoccia. I soggetti, secondo la ricostruzione fatta dai militari che hanno svolto anche una serie di monitoraggi e riprese video, avevano quello che il gip definisce un “vero e proprio supermercato della droga” in un condominio ubicato nel quartiere “300 alloggi” di Crotone.

I carabinieri hanno registrato con le loro telecamere più di un centinaio di episodi di cessione e vendita di cocaina ed eroina che avvenivano sul pianerottolo di casa da dove, attraverso una inferriata, passavano la droga ai loro clienti. Uno dei quattro fratelli è anche accusato di evasione perché, trovandosi già in regime di arresti domiciliari, era uscito dal suo appartamento per parlare con un altro pregiudicato. Nel corso dell’attività, i carabinieri hanno sequestrato complessivamente 65 grammi di eroina e 10 grammi di cocaina.