Il progetto calabro-sardo di tour operating “Girls in Italy” vince il Trofeo Globo Tricolore 2020

È tutto made in Sud il progetto sardo-calabro Girls in Italy, un’idea innovativa di intendere il viaggio, che vede le donne al centro, nel ruolo di viaggiatrici, ma anche di ambasciatrici della cultura italiana, dei saperi e delle tradizioni che fanno del nostro Paese una delle mete turistiche più ambite al mondo.

Girls in Italy è il primo progetto Italiano di tour operating specializzato in viaggi ispirazionali e trasformativi per sole donne, alla scoperta delle donne che fanno l’Italia, quella più vera e autentica.

L’idea dei due fondatori, Angelina Fadda, l’anima sarda del progetto, e Danilo Verta, quella calabra, è però più ampia e concentra i propri intenti sulla promozione e la diffusione dei principi di Gender Equality e Diversity & Inclusion nell’ambito del mondo dei viaggi.

Lo fa con prodotti dedicati alle viaggiatrici, ma anche alle aziende che intendono impegnarsi in percorsi di empowerment su questi temi: percorsi da svolgere nella formula dei viaggi evocativi per team, ma anche esperienze in cui rafforzare lo spirito di squadra, costruire relazioni significative e innalzare la produttività del gruppo di lavoro.

Un esempio? Quello di soggiorni totally disconnected, organizzati in silenziosi borghi abbandonati, corsi ispirazionali di sopravvivenza, percorsi di mindfulness e coaching e molto altro.

Girls in Italy è vincitore del premio Trofeo Globo Tricolore 2020 per la categoria “Nuovi Turismi”, premio organizzato nell’ambito del Festival Italian in the World con i partners Rai Cinema Channel e Rai International e con il patrocinio del Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, dell’Anica, dell’Italian Trade Agency e del Ministero degli Affari Esteri.

La premiazione si terrà in una cerimonia online, in diretta da Cinecittà World.