Il Treno degli Dei: il 7 settembre convegno al Consiglio Regionale

Lo scorso 27 agosto si è chiusa con un grandissimo successo la prima stagione de “Il Treno degli Dei”, il servizio ferroviario espletato con materiale rotabile d’epoca sulla relazione Paola – Reggio Calabria Centrale via Tropea. L’iniziativa, nata da un’idea dell’Associazione Ferrovie in Calabria in occasione dell’elezione di Tropea a “Borgo dei Borghi 2021”, grazie a Fondazione FS Italiane, all’Assessorato alle Infrastrutture, al Dipartimento Trasporti ed alla Presidenza della Regione Calabria, si è concretizzata ed ha riportato in Calabria dopo oltre dieci anni di assenza, i treni storici sulla rete ferroviaria nazionale.

Una proficua sinergia tra Associazione, Impresa Ferroviaria ed enti pubblici, resa possibile e normata dalla recente Legge 9 Agosto 2017 n. 128, successivamente integrata dalla Legge 11 Luglio 2019 n. 71 nella quale all’art. 5 viene specificato che “Resta salva la facolta’ delle amministrazioni ferroviarie di procedere ad affidamenti diretti per le attivita’ connesse al servizio di trasporto turistico in favore delle associazioni di promozione sociale, degli enti di volontariato, delle organizzazioni non governative e delle cooperative sociali”.

I cinque eventi sono stati organizzati dall’Associazione Ferrovie in Calabria, che si è occupata di mettere in rete il treno storico con le principali mete turistiche, coinvolgendo produttori del settore enogastronomico, operatori turistici, enti ed associazioni presenti nei territori serviti dalla linea ferroviaria.

L’associazione si è occupata inoltre del presenziamento a bordo delle carrozze attraverso i propri associati: il numero di viaggiatori che hanno vissuto l’esperienza del viaggio su “Il Treno degli Dei” è stato da record, con importanti ricadute positive in termini economici, nelle località servite dal treno storico. Ed a tal proposito, martedì 7 settembre alle ore 10.00, presso la sede del Consiglio Regionale a Reggio Calabria, l’Associazione Ferrovie in Calabria e Fondazione FS Italiane attraverso un convegno al quale parteciperanno i Sindaci dei comuni serviti da “Il Treno degli Dei”, oltre all’Assessore regionale alle Infrastrutture Domenica Catalfamo, esporranno nel dettaglio i numeri delle cinque corse effettuate nel mese di agosto.

Il tutto, accompagnato da immagini e video dei momenti più emozionanti ed interessanti che hanno vissuto gli oltre 1000 viaggiatori che sono saliti a bordo delle storiche vetture a Terrazzini degli anni ’30 trainate dal glorioso locomotore elettrico E656 “Caimano” di Fondazione FS Italiane, lungo la Costa degli Dei e la Costa Viola.

Sarà inoltre l’occasione per presentare una bozza di quella che potrebbe essere la programmazione di treni storici in Calabria per la stagione 2022, con una ambiziosa proposta di estensione del servizio ferroviario turistico con materia rotabile d’epoca, anche lungo la Ferrovia Jonica.

Roberto Galati
Associazione Ferrovie in Calabria