Montepaone, domenica a teatro con “Il mago di Nardodipace”

Iniziativa promossa da Edoardo Servello e Giovanna Vecchio con gli interventi del violinista Gabriel Giannotti, della giornalista Daniela Rabia e dello scrittore Francesco Pungitore. 

Il “Piccolo teatro d’arte” di Montepaone apre le porte al mondo dei libri, con un evento fuori stagione che si svolgerà domenica 30 giugno alle ore 21. Verrà, infatti, presentato il romanzo fantasy di Francesco Pungitore “Il mago di Nardodipace”. L’autore verrà intervistato dalla giornalista Daniela Rabia. Introdurrà il direttore artistico del teatro di Montepaone, Edoardo Servello, mentre le conclusioni saranno affidate alla presidente dell’associazione “L’Arca”, Giovanna Vecchio.

La manifestazione sarà arricchita dagli intermezzi musicali del giovane e bravo violinista Gabriel Giannotti. “Un appuntamento che arricchisce la nostra proposta culturale” il commento di Edoardo Servello, da tantissimi anni artefice di rassegne curate in ogni dettaglio oltre che di grande qualità. “Il mago di Nardodipace” segna l’esordio come romanziere del giornalista Francesco Pungitore.

Il suo fantasy richiama alcuni luoghi della nostra Calabria carichi di fascino e di mistero, come le grotte di Zungri o i megaliti di Nardodipace. Non mancano gli intrecci d’amore e i colpi di scena, secondo uno storytelling che segue la narrazione classica del “viaggio dell’eroe”.

Il mago, in lotta contro forze oscure, viene messo a dura prova nei suoi princìpi e nelle sue convinzioni. Sarà decisivo l’ingresso al suo fianco della giovane sacerdotessa Lila, pur in presenza di un originale finale a sorpresa.