Muore cadendo da un’impalcatura a Satriano, rinviato a giudizio il titolare della ditta

Al termine dell’udienza preliminare è stato rinviato a giudizio dal gup Alfredo Ferraro il 75enne Domenico Ranieri di Davoli, imprenditore edile accusato di omicidio colposo per la morte di Felice Reverso, l’operaio che perse la vita nel febbraio dello scorso anno in seguito alle lesioni riportate per la caduta da una impalcatura mentre lavorava in un cantiere a Satriano Marina.

Ranieri, difeso dall’avvocato Giovanni Russomanno, andrà a processo il 14 marzo del prossimo anno. Il gup ha inoltre accolto la richiesta di costituzione di parte civile dei parenti della vittima, rappresentati dagli avvocati Vittorio Ranieri, Felice Siciliano e Giuseppe Tuccio. (CatanzaroInforma.it)