Santa Caterina dello Ionio – Cinque milioni di euro di investimenti, approvato il bilancio in consiglio comunale

Si è svolto questa mattina il Consiglio Comunale di Santa Caterina dello Ionio in MODALITA’ A DISTANZA così come previsto dalle norme del DPCM del 18 ottobre 2020.

Avremmo preferito avere i cittadini nella Sala Consigliare per illustrare e approfondire insieme il Bilancio di Previsione di 8.000.000€, che nei fatti risulta essere un bilancio consuntivo per il 2020. Di questi, 3.000.000€ sono stati previsti per le spese correnti e le entrate, mentre i restanti 5.000.000€ sono stati riservati agli INVESTIMENTI, di cui molti lavori sono già in corso d’opera.

Il Bilancio è stato approvato con i soli voti della maggioranza che, convinta, punta forte sullo sviluppo del territorio comunale attraverso i lavori straordinari a chiese e strade interpoderali, il rifacimento della rete idrica e i progetti concreti di recupero di antichi palazzi nel Centro storico che i cittadini stanno apprezzando particolarmente. Preservare le bellezze storiche e culturali è un nostro dovere morale.

Di fronte a queste cifre, la minoranza ha preferito astenersi e ciò suscita in noi profonda amarezza perché davanti a cifre reali che ci permettono di incidere concretamente nella prospettiva di crescita di Santa Caterina dello Ionio, non si può restare indifferenti.

Evidentemente questi consiglieri non vogliono veramente lo sviluppo del nostro territorio.
La seduta consigliare ha snocciolato anche altri punti all’ordine del giorno quali:
– l’approvazione delle aliquote IMU e delle tariffe TARI. A tal proposito i cittadini stiano tranquilli perché anche quest’anno le imposte non sono state aumentate.

– verifica delle aree da destinare alla residenza di attività produttiva e terziaria, che possono essere cedute in proprietà e in diritto di superficie. Il Capogruppo di maggioranza, Vincenzina Fiorenza, ha proposto la revoca della concessione del diritto di superficie alla società che si occupa di gestione delle antenne (seppur avendo considerato congruo, il corrispettivo dovuto all’Ente comunale) per affrontare la problematica, relativamente agli impianti presenti in Marina e Paese, in maniera globale e avviare con i cittadini, un confronto proficuo. A tutela della salute pubblica, comunque, il sindaco aveva già emesso apposita ordinanza che escludeva la possibilità di adottare il 5G a Santa Caterina dello Ionio in attesa di evidenze scientifiche in merito.

La nostra amministrazione punta forte sul recupero della storia e delle tradizioni che costituiscono l’identità di Santa Caterina dello Ionio, ecco perché nella seduta consigliare è stata anche istituita la DE.CO, un regolamento comunale per la valorizzazione dei prodotti e delle attività agro-alimentari tradizionali locali.

Stiamo spendendo le nostre energie soprattutto al fianco di questo settore affinché si possa consolidare un nuovo racconto di Santa Caterina dello Ionio improntato sulla riscoperta delle potenzialità geografiche e sugli aspetti storico-artistico-culturali di questo meraviglioso paese.

Francesco Severino, sindaco di Santa Caterina dello Ionio