Soverato, educazione civica e cittadinanza attiva con Interact e Rotary

Bernard Dika ospite di un incontro con i giovani studenti del’Istituto Maria Ausiliatrice

“Educazione civica e cittadinanza attiva”. Questi i temi dell’incontro promosso a Soverato dai locali club Interact e Rotary, in collaborazione con il progetto culturale “Naturium”. Iniziativa rivolta agli studenti che si è svolta presso l’Istituto Maria Ausiliatrice. Ha relazionato l’Alfiere della Repubblica Bernard Dika, introdotto dai saluti della direttrice della scuola, suor Ausilia De Siena, del presidente dell’Interact Club, Giulio Carchidi, e del presidente del Rotary Club, Domenico Scopelliti.

Non essere spettatori passivi del proprio contesto sociale, impegnarsi e agire per il bene comune, riscoprire il valore autentico di storia e memoria per non ripetere gli errori del passato, alcuni dei passaggi più significativi dell’appassionato intervento di Bernard Dika. Un ruolo di “Alfiere”, il suo, che lo porta tra gli studenti d’Italia per sollecitare i giovani ad essere “protagonisti nel presente e non del futuro”.

Invito che non è caduto nel vuoto, tra i ragazzi di Soverato, motivati a credere che la partecipazione e l’impegno siano termini di stringente attualità. Presente nel pubblico l’assessore regionale Angela Robbe che ha voluto testimoniare la propria attenzione per i temi trattati e il proprio apprezzamento per la lodevole iniziativa.

Interact e Rotary, con i rispettivi presidenti Carchidi e Scopelliti, hanno riconfermato, con questa iniziativa, la spinta a ravvivare l’impegno “per e con” le giovani generazioni, finalizzato a coltivare insieme il sogno di una società, di un mondo migliore, nel quale tutti collaborano e si rendono disponibili al servizio della comunità.