Sparatoria in Calabria, un morto e due feriti

È di un morto e due feriti il bilancio di una sparatoria avvenuta nella serata di ieri in località “ex Fornace” di San Calogero nel vibonese. A cadere vittima è stato un 30enne del Mali, Sacko Soumayla, raggiunto alla testa da un colpo di fucile, mentre gli altri due, suoi connazionali, sono stati attinti invece in varie parti del corpo.

Il 31enne, soccorso nell’immediatezza da un’equipe del 118 è stato portato prima nell’ospedale di Polistena ma, data la gravità delle lesioni che aveva riportato, poi trasferito in quello di Reggio Calabria dove è andato subito in arresto cardiocircolatorio ed è deceduto mentre si trovava nel reparto di neurochirurgia. Sull’accaduto stanno indagando i carabinieri di Rosarno e di Tropea che stanno cercando di ricostruire la dinamica e comprendere i motivi dell’azione di fuoco. Non è esclusa l’ipotesi che i tre siano stati raggiunti dai colpi di fucile mentre tentavano un furto.

Nella stessa serata la Prefettura di Reggio Calabria ha convocato d’urgenza una riunione tecnica per coordinare le Forze di Polizia: risulterebbe infatti che gli stranieri dimorassero nell’area di San Ferdinando. Il tavolo, proseguendo i massivi servizi già effettuati e quelli già programmati per le prossime settimane, ha disposto di intensificare ulteriormente i controlli nell’area.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.