Tragedia in Calabria, 52enne muore dopo un malore in mare

Tragedia nel pomeriggio di ieri al largo della Baia di Riaci, nei pressi della Grotta del cerchio, alle porte di Tropea. Un 52enne, Antonio Fiorentino, originario di Acri ma residente a Trezza (Novara) è morto dopo aver accusato un malore in acqua.

Il cinquantaduenne, che stava facendo delle immersioni subacquee in apnea nella zona dove trascorreva qualche giorno di vacanza, è stato trovato privo di conoscenza da un natante con a bordo alcuni turisti.

A poco è servita l’immediata attivazione dei soccorsi. Lo sfortunato bagnante è stato trasportato al porto di Tropea, in collaborazione con la Capitaneria di porto, dove ad attenderlo c’era l’elisoccorso, sopraggiunto tempestivamente, insieme ad un’ambulanza ed alla Guardia Medica. Lì i sanitari hanno provato a rianimarlo ma ogni tentativo è risultato vano.