Anche al Sud la sanità funziona!

Sono Guerino, il figlio di un paziente oncologico R.P. di 65 anni.
Spesso sui social e nelle prime pagine dei giornali vengono riportati ahimè casi di malasanità. Ebbene, questa volta, voglio dare testimonianza di un’eccellenza, trovata nell’oncologia di Soverato, con la nostra Dr.ssa Rita Marino, nostra perché alla fine entra nelle nostre vite.

Non sempre bisogna partire fuori regione per curarsi, soprattutto per i pazienti oncologici, con tutti i disagi che ne conseguono, sia morali per la lontananza da casa e dagli affetti, sia anche economici.

Ho imparato dei termini nuovi, tipizzazione istologica, analisi molecolari e genetiche per pianificare la terapia più appropriata, cose che mi dicevano si praticavano solo al Nord.

Si perché dopo il nostro primo incontro, in cui a mio padre era stata diagnosticata una grossa lesione polmonare, è seguita una biopsia polmonare, con relativa diagnosi istologica e quadro molecolare, che ha permesso di scegliere la giusta terapia.

Da circa un anno abbiamo iniziato la terapia,(quella che diciamo la terapia innovativa)cosi ogni 21 giorni, da Anoia in provincia di Reggio Calabria, andiamo a Soverato, in quella che potremmo definire una seconda casa, perché è cosi che ci sentiamo in questo posto, non numeri ma Persone(con una DONNA la D.ssa Rita Marino che oltre alle qualità professionali, è una persona UMILE ed UMANA che si prende cura dei suoi pazienti come se fossero tutti dei suoi familiari).

Oggi finalmente abbiamo avuto la splendida notizia della scomparsa del tumore polmonare, si festeggia, lo so che dobbiamo che dobbiamo continuare con la terapia per ancora un pò di tempo, ma stavolta più fiduciosi e sempre speranzosi.
Mio padre ha scelto di rimanere a curarsi in Calabria ed ha scelto bene.