Blitz all’alba contro la ‘ndrangheta calabrese radicata nel profondo nord, 20 arresti

Circa 200 poliziotti coordinati dalla Procura della Repubblica – Direzione Distrettuale Antimafia – stanno eseguendo un’operazione volta a disarticolare una locale di ‘ndrangheta, da anni operante a Bolzano, emanazione, seppur autonoma, della ndrina Italiano – Papalia di Delianuova, in provincia di Reggio Calabria.

Tra le 20 persone arrestate figurano anche esponenti di altre famiglie ‘ndranghetiste appartenenti ai mandamenti ionico e tirrenico della Calabria. Sono in corso perquisizioni ed arresti anche in provincia di Reggio Calabria, Padova e Treviso. L’operazione è stata ribattezzata “Freeland”.

I reati contestati a vario titolo alle persone raggiunte dalle misure cautelari sono di associazione mafiosa, estorsione, sequestro di persona, illecita vendita di sostanze stupefacenti, detenzione illegale di armi, bancarotta fraudolenta, contraffazione di documenti e favoreggiamento.