Controlli dei carabinieri, locali chiusi e pesanti sanzioni nel soveratese

Il titolare di un pubblico esercizio, nel Comune di Soverato, è stato sanzionato per la violazione dell’art.7 del Dpcm del 2 marzo 2021, nell’ambito dei controlli amministrativi predisposti dal Questore di Catanzaro per contrastare forme di assembramento ovvero accertare il regolare rispetto delle misure disposte per contenere il contagia da Covid-19.

Nella notte tra il 31 luglio e il primo agosto personale dellaSquadra di Polizia Amministrativa della Divisione P.A.S. ha proceduto al controllo. Nella specifico è stato accertato che nel locale era in corso una serata musicale con numerosi avventori i quali occupavano, in piedi, tutto il perimetro del locale, intenti a ballare sulla base di una musica ad alto volume selezionata da un dj, senza che fosse rispettato il necessaria distanziamento sociale nonché privi di dispositivi di protezione (mascherine).

Per tale violazione al titolare del locale è stata contestata la Sanzione disposta dall’art. 4 comma 1 D.L. nr. 19/2020 (convertito in legge nr. 35/2020) per cui è prevista una sanzione amministrativa pecuniaria edittale da 400 a 1000 euro.

Inoltre, al fine di impedire la prosecuzione della violazione, il personale operante della Divisione P.A.S., contestualmente all’applicazione della sanzione amministrativa, ha disposto la chiusura provvisoria dell’esercizio per la durata di giorni 5 a partire da oggi.

A Montepaone multa di 10.000 euro al proprietario di uno dei lidi più noti della costa, riferimento di molte serate vip, per aver impiegato due lavoratori in nero che per altro, alla vista dei carabinieri si sono dati alla fuga.