Giovane calabrese muore vicino Roma travolto da un’auto pirata

È morto travolto dall’auto di un pirata della strada, a Capena vicino Roma, Sascia Tino, 38enne originario di Capistrano. Il giovane, secondo le prime ricostruzioni, era a piedi quando è stato investito da un automobilista che non si è fermato per prestare soccorso.

L’episodio è ora al vaglio delle forze dell’ordine che hanno avviato le indagini. Nel frattempo, il sindaco del centro del Vibonese, Marco Martino, ha proclamare il lutto cittadino:

“L’amministrazione Comunale – per Sascia, nostro concittadino morto a soli 38 anni, proclama lutto cittadino
Sascia aveva 38 anni, era un ragazzo straordinario, sensibile. Un pirata della strada a quanto pare lo ha portato via. Ci stringiamo al dolore della famiglia, del papà Tony, della nostra cara Elisa in qualità anche di mamma e di dipendente comunale e della sorella Nadia. Una tragedia immane per la nostra comunità. Un dolore enorme che ci getta tutti nello sgomento”.

“Abbiamo deciso come amministrazione comunale, di proclamare in occasione del suo funerale, il lutto cittadino. Un segno di rispetto. Un segno di riflessione di quanto la vita sia costantemente appesa ad un filo. Pensiamo alle cose serie e non turbiamoci per le sciocchezze. Sono questi i veri drammi della vita. Un dramma enorme che in questo momento aleggia all’ interno del povero Tony e della povera Elisa, che hanno perso un figlio giovanissimo. Stiamogli vicini, come comunità dimostriamo L’ affetto che meritano. Sapremo così offrire un briciolo di sollievo in un momento di così tanta sofferenza.