Litigano per una canzone e la festa per un battesimo finisce a coltellate

La surreale vicenda è raccontata dalla Gazzetta del Sud nell’edizione odierna. Il fatto è avvenuto nel pomeriggio di ieri a Cariati nel Cosentino dove si stava svolgendo il ricevimento per festeggiare il sacramento di un bimbo.

Nel corso del banchetto organizzato su lungomare, sarebbe scoppiata una discussione sfociata in una vera e propria lite tra uno degli invitati e un animatore. Ad avere la peggio è stato proprio quest’ultimo, un 43enne residente a Campana. Sarebbe stato colpito con una lama.

L’uomo è stato dapprima trasferito in ospedale a Cariati e da qui, a causa delle ferite riportate, in elisoccorso all’Annunziata di Cosenza. Le sue condizioni sarebbero gravi ma non verserebbe in pericolo di vita.

La vicenda è al vaglio dei Carabinieri della Compagnia di Rossano che hanno tratto in arresto nella notte il 34enne A.A. con l’accusa di tentato omicidio. Indagate a piede libero anche altre due persone: C.C. di trentacinque anni e A.C. di 30 anni tutti cariatesi.

Secondo una prima ricostruzione, il 34enne A.A., che dopo l’arresto è stato recluso nella Casa Circondariale di Castrovillari, avrebbe estratto il coltello dalla tasca. I tre sono difesi di fiducia dagli avvocati penalisti Provino Meles e Raffaele Meles. Nelle prossime ore l’udienza per la convalida dell’arresto e l’interrogatorio di garanzia dinanzi al Gip.