Sposi prenotano al ristorante senza dire che è un pranzo di matrimonio, la rabbia dei gestori

Una coppia di sposi ha prenotato un pranzo per venti persone al ristorante senza specificare si trattasse di un matrimonio. E i titolari non l’hanno presa bene.

Una coppia di sposi si è recata in un ristorante sull’Appia insieme a una ventina di invitati. Nulla di strano, fino a qui. Se non fosse che i due non hanno detto al gestore del locale che si trattava di un pranzo di matrimonio. “Avreste dovuto avvisarmi”, ha dichiarato il titolare, nel vedere i due sposini arrivare lì. “Ma avremmo speso troppo”, hanno replicato i due.

La vicenda è riportata da Il Messaggero. I due sposi volevano festeggiare il matrimonio. Non volevano fare una cosa in grande stile, ma una celebrazione con pochi parenti, solo per stare tra loro in questo giorno così importante. Fatto sta che, secondo quanto ha riportato il quotidiano romano, in molti gli hanno proposto soluzioni davvero troppo costose.

Quindi i due ragazzi hanno deciso di fare una cosa un po’ fuori dal comune: prenotare un tavolo da venti persone in un ristorante a Roma, come se fosse un normale pranzo. E si sono presentati poi vestiti da matrimonio, lei con l’abito bianco, lui con lo smoking.

Se i due ragazzi erano abbastanza sportivi e con poche pretese, lo stesso non si può dire dei proprietari del ristorante, che non hanno preso bene questa sorpresa. Non per il costo, ma perché avrebbero voluto dare un’altra attenzione a un evento del genere e perché temevano che gli altri commensali potessero essere disturbati da un evento di questo tipo.

A quanto pare, le cose non sono andate male e il pranzo del matrimonio non ha avuto inconvenienti. E se i proprietari del ristorante sono rimasti contrariati, l’opinione pubblica è dalla parte degli sposi, che hanno così evitato il sovrapprezzo tipico dei matrimoni. (Fanpage.it)