Trovato cadavere decapitato nel torinese, si sospetta sia di un catanzarese scomparso ad agosto

Il cadavere di un uomo in avanzato stato di decomposizione e decapitato è stato trovato nella prima serata mercoledì 4 dicembre 2019, in un terreno di via Monviso a Volpiano, comune della città metropolitana di Torino.

Secondo quanto si è appreso il cadavere si trovava sotto un albero da cui pendeva una corda con cui, presumibilmente, si era impiccato qualche mese fa. La testa si era staccata dal corpo per via della putrefazione ed è stata trovata vicino.

A dare l’allarme è stato il proprietario del terreno, che ha chiamato i carabinieri della stazione cittadina. Sul posto sono poi arrivati anche i vigili del fuoco. La procura di Ivrea ha immediatamente disposto accertamenti sul corpo. Non sono stati trovati documenti.

Lo scorso mese di agosto da Volpiano era scomparso nel nulla un pensionato, Luigi Lia, che aveva lasciato a casa documenti e soffriva di alcune forme depressive. Saranno gli esami a stabilire se si tratti di lui (che quindi si sarebbe suicidato) visto che al momento il corpo è irriconoscibile.