Visitare Soverato: le attrazioni migliori da scoprire nella città calabrese

Per quanto sia una piccola città della Calabria, Soverato è conosciuta per numerosi motivi, oltre che per le grandissime bellezze che sono presenti all’interno del piccolo comune italiano di circa 9000 abitanti presente nella provincia di Catanzaro in Calabria. Tutti coloro che vogliono realizzare delle vacanze particolari si chiedono, attraverso siti web e piattaforme che permettono di capire come giocare online, quali possono essere le bellezze e le attrazioni da ricercare all’interno del comune di Soverato, che spicca per una serie di attrazioni turistiche e di bellezze paesaggistiche e naturalistiche, oltre che per la bellezza di spiagge e mari che sicuramente convinceranno tantissimi amanti della stagione estiva. Ecco quali sono le migliori attrazioni che possono essere trovate all’interno della città di Soverato.

Le spiagge di Soverato

Di sicuro, l’attrazione principale della città di Soverato risiede nella bellezza delle sue spiagge e di un mare assolutamente cristallino. Non c’è dubbio che la Calabria sia una delle realtà più importanti, in Italia, sotto questo punto di vista, dal momento che può godere di un mare straordinario, limpido e, soprattutto, cristallino. Per quanto la Calabria non punti particolarmente su spiagge molto apprezzate e pregne di attrazioni turistiche, così come accade in altre regioni italiane come Lazio, Toscana o Emilia Romagna, tantissimi turisti amano visitare la Calabria proprio in virtù della tranquillità, della bellezza rurale delle spiagge e in virtù di questa parziale assenza di impianti e attrazioni turistiche che vengano realizzati per supportare le attività balneare. In altre parole, ritrovarsi all’interno della città di Soverato, così come in altre città della Calabria, vuol dire essere completamente a contatto con la natura, oltre che con la bellezza del mare e della sabbia.

La spiaggia di Soverato, ovviamente, presenta degli stabilimenti balneari che permettono di rendere la propria giornata al mare molto più comoda e sicura, anche e soprattutto grazie alla presenza di cibo e bevande che vengono offerti ai bagnanti e a tutti i turisti che visitano la spiaggia, ma si potrà ricercare anche la tranquillità se ci si sposta un po’ più a nord, compiendo un percorso di circa 15 minuti per raggiungere la spiaggia di Caminia, una piccola baia non attrezzata che permette di ritrovarsi a contatto con la natura attraverso scogliere alte, frastagliate e sicuramente spettacolari.

Giardino Botanico Santicelli

Altre attrazioni che meritano di essere visitati all’interno della città di Soverato non riguardano le spiagge o il mare, ma le altre bellezze che sicuramente spiccano all’interno del contesto cittadino, per quanto il comune sia sicuramente più piccolo rispetto a grandi città presenti in Calabria e non solo; una delle migliori attrazioni da scoprire è sicuramente il Giardino Botanico Santicelli, da visitare se si è amanti della natura e, soprattutto, delle diverse specie di piante presenti all’interno del giardino botanico in questione.

Oltretutto, il giardino è situato su una piccola collina, il che rende il percorso sicuramente molto affascinante e degno di essere compiuto, dal momento che in questo modo si riuscirà sicuramente a immergersi totalmente nel contesto naturalistico che il giardino botanico offre. Tutti gli amanti di fiori e piante troveranno, nel Giardino Botanico Santicelli, un vero e proprio paradiso, dal momento che lo stesso presenta una grandissima e vasta quantità di fiori locali ed esotici, immersi all’interno di un panorama naturalistico importante.

Chiese di Soverato

Infine, ultima attrazione da visitare è quella delle chiese, che spiccano all’interno del comune di Soverato non soltanto in virtù della loro portata religiosa, ma anche e soprattutto per quel che concerne un contesto di natura artistica e architettonica che, per tantissime persone, rappresenta sicuramente un must nell’idea di una vacanza. Tra le chiese più importanti ci sono quella di Maria Santissima Addolorata, che ospita la pietà di Antonello Gagini. Si tratta di una scultura realizzata nel XVI secolo, in pieno stile delle pietà realizzate, dal punto di vista scultoreo, anche da grandi artisti della cultura italiana, tra cui Michelangelo. La pietà in questione prevede la presenza della Vergine Maria che sorregge, sulle sue braccia, un Gesù ormai esanime.

La chiesa di Maria Santissima Addolorata presenta anche degli interni molto affascinanti, grazie alle decorazioni e alla presenza di un pregio architettonico dettato dalla presenza di marmo, sculture e dipinti secolare. Infine, anche la chiesa di Sant’Antonio merita una visita per tutti gli amanti dello stile gotico e neogotico, dal momento che la struttura in questione presenta dettagli e realtà architettoniche, scultoree e artistiche in generale che rimandano allo stile che si è sviluppato all’inizio del ventesimo secolo. Non mancano, in questo contesto, opere di natura religiosa realizzate da artisti locali.