Arriva a Soverato Donacod, l’App che permette di prevenire il rischio contagio Covid

Arriva a Soverato Donacod, l’App che permette di prevenire il rischio contagio Covid e abbassare i costi scolastici e della mensa per le famiglie. 

Soverato, Comune della costa jonica calabrese, noto per la sua offerta turistica, è uno dei primi comuni a prendere misure per il ritorno a scuola in sicurezza grazie a Donacod, l’App di una Startup Innovativa! L’amministrazione Soveratese, in collaborazione con la SIARC (società appaltante per il servizio refezione), ha infatti aderito ad una piattaforma (Donacod) che permette ai genitori di gestire, tramite una piattaforma informatica, l’intera gestione del servizio refezione scolastica.

Fino alla passata stagione scolastica i genitori dovevano periodicamente recarsi in Comune per acquistare dei blocchetti cartacei (buoni pasto). Ogni giorno i bambini portavano i buoni pasto a scuola. I buoni venivano raccolti da un docente e poi consegnati ad un operatore che li contava e contattava il centro cottura per la prenotazione.

Tutti questi contatti, con il relativo rischio contagio, saranno eliminati grazie alla dematerializzazione offerta da Donacod. Spariscono i buoni cartacei !! Per ogni alunno verrà creato un borsellino digitale e i genitori non dovranno più recarsi in Comune per il ritiro dei blocchetti. Le prenotazioni al servizio refezione saranno gestite tramite l’App. Saranno i genitori a decidere se segnalare solo l’assenza o la presenza al servizio tramite una semplicissima funzionalità dell’App Donacod.

Conoscere il menù del giorno (con le foto dei piatti) e tenere sempre sotto controllo il proprio “borsellino”, ossia il credito per poter fruire del servizio refezione, sono alcune delle funzionalità offerte da Donacod e utilizzate dal Comune di Soverato e dalla SIARC per garantire la trasparenza del servizio.

Ma non finisce qui!! L’App Donacod permette di accumulare, partecipando alle promozioni di esercizi commerciali ed aziende sponsor, dei buoni spesa (Buoni Donacod) che possono poi essere utilizzati esclusivamente per pagare spese di tipo scolastico/educative o collegate al sistema scolastico tra cui il costo della Mensa Scolastica.

I Buoni Donacod si raccolgono a seguito di acquisti nei diversi esercizi commerciali aderenti (anche on-line) o attraverso gli “Studia e Vinci” (rispondendo a domande su contenuti proposti da aziende sponsor).
Per utilizzare il servizio e raccogliere i Buoni Donacod le famiglie devono scaricare gratuitamente l’App Donacod per smartphone/tablet Android e iOS e registrarsi.

Con Donacod è possibile anche sostenere (donando i Buoni Donacod) le spese degli Istituti Scolastici Pubblici aderenti e pagare altri costi come la retta di diversi Asili Nido, dei Libri Scolastici ed Universitari, le rette di varie associazioni del territorio tra cui Scuola Calcio, Scuola Tennis, Scuola Danza, ecc.

Il Comune e la Siarc non hanno sostenuto e non dovranno sostenere alcun costo per utilizzare Donacod. Donacod infatti offre i suoi sistemi gratuitamente a tutte le Amministrazioni Comunali, le Scuole Pubbliche e le Società di Refezione basando il suo modello di business sugli esercizi commerciali.

Altra iniziativa importante di SIARC e Comune di Soverato è la “Borsa Antispreco” che consente agli alunni che non hanno consumato parte del pasto di riportarla a casa in modo che non venga sprecato. Gli alunni potranno riportare a casa quello che integro rimane del pasto ovvero nello specifico la frutta, il panino o la merendina se presente nel menù giornaliero. Le “Borse Antispreco” saranno consegnate al comune ai genitori degli alunni iscritti al servizio refezione.

L’iniziativa è stata presentata lunedì 6 Luglio 2020 alle scuole (docenti, rappresentanti d’istituto e rappresentanti di classe). Daniela Prunestì – Assessore Pubblica Istruzione: “Il nostro obiettivo immediato è garantire il ritorno a scuola in sicurezza. La mensa scolastica è fondamentale non solo per il ruolo sociale ed educativo ma anche per garantire la salvaguardia dei posti di lavoro di tutti gli attori coinvolti. Il Piano scuola 2020-2021 (linee guida Miur Covid) ci chiede di analizzare i rischi e di riorganizzare il servizio e con Donacod limitiamo i contatti semplificando la gestione del servizio mensa. La vera innovazione offerta da Donacod sta nel fatto che non solo l’utilizzo della applicazione ha un costo pari a zero per l’Amministrazione Comunale, per le Scuole e per i genitori, ma permette addirittura di abbassare il costo del servizio per i genitori! Un efficientamento importante per il nostro Comune”.

Paola Grande – Comune Soverato Dirigente Istruzione: “Donacod riesce a migliorare la qualità e la trasparenza della relazione tra amministrazione, scuole e genitori e a rendere la comunicazione con le famiglie utenti tempestiva, efficace, puntuale e utile. La rendicontazione con la società appaltatrice diventa semplice ed immediata. Un sistema a costo zero semplicissimo da utilizzare per il personale comunale.”

Simona Albano – Siarc: “Siarc è attenta all’innovazione, con Donacod collaboriamo da tempo e grazie ai suoi sistemi riusciamo ad ottimizzare tutti i processi legati alla prenotazione e alla rendicontazione. E’ un sistema che speriamo adottino tutti i Comuni che serviamo seguendo l’esempio di Soverato.

Marcella Pintabona – Amministratore Unico di Donacod srl: “Siamo molto contenti di lavorare con il Comune di Soverato e con la Siarc, abbiamo riscontrato una grande sensibilità e attenzione da parte di tutti i soggetti coinvolti, presupposto essenziale per raggiungere il nostro obiettivo primario: aiutare le famiglie ad abbassare i costi educativi, sostenendo il commercio locale”.